Nei momenti bui della vita, a rischiarare un po’ il cammino ci sono le belle persone

0

LIDO DI CAMAIORE – Nei momenti bui della vita, a rischiarare un po’ il cammino ci sono le belle persone. E un tumore è senza ombra di dubbio un cammino nel buio, specialmente se la prognosi è senza speranza. “Vogliamo ringraziare tutto il personale dell’azienda Asl 12 e dell’Ospedale Versilia che in questi giorni bui ci hanno affiancato durante tutto il percorso. Grazie di cuore al dottor Marco Arganini, al dottor Alessandro Lucchesi, e agli infermieri della Chirurgia. Un ringraziamento speciale al dottor Claudio Vignali primario di Radiologia, al dottor Domenico Amoroso, al dottor Andrea Camerini, alla dottoressa Sara Donati, alla dottoressa Petrella e a tutte le infermiere meravigliose del Dh Oncologico, per la loro costante rassicurante presenza, la loro sensibilità e professionalità. E infine grazie alle infermiere del distretto di Massarosa e al dottor Aurelio Buono>”, scrivono Paola Vecchiotti, Ambra e Gino Vannucci. Il vuoto lasciato dalla scomparsa di Giovanni Beani resterà incolmabile, ma è rassicurante sapere che ci sono persone che si prendono cura degli altri in questo modo

No comments

Camaiore festeggia la Liberazione

CAMAIORE – La notte tra il 17 e il 18 settembre 1944 i soldati brasiliani della FEB liberarono Camaiore dall’occupazione nazi-fascista. Quest’anno ne ricorre il ...