Nessun movimento del feto per 2 settimane, il bimbo era morto: la coppia presenta denuncia

0

VIAREGGIO – ( di Letizia Tassinari ) – Tragedia al “Versilia”. A poche ore dal parto ha scoperto che il bimbo che portava in grembo era morto. E il fatto è stato denunciato alla Polizia, negli uffici dell’Anticrimine.  Nessun movimento del feto. La donna, una giovane viareggina, era il 17 novembre, è andata al Pronto Soccorso dell’ospedale unico di Lido di Camaiore dove, si legge nell’atto, dopo una lunga attesa, è stata sottoposta ad una ecografia e al tracciato cardiaco per circa un’ora ma, nonostante la perdita di liquido amniotico, è stata rimandata a casa. Passano i giorni, e la preoccupazione non diminuisce, fino a quando, era il 24 novembre, presentatasi con il compagno alla visita periodica già calendenrizzata dall’ ospedale che come previsto cadeva nel giorno prima che finisse il tempo, e nonostante il bimbo non si muovesse, e la gestante sia stata sottoposta nuovamente a visita ginecologica con eco e tracciato, nuovamente tranquillizzata è stata rimandata a casa. Fino all’ultima visita, quella del 1 dicembre. Era già trascorsa una settimana del tempo, e il compagno ha insistito affinchè i medici tenessero la donna in osservazione, e se del caso le praticassero il taglio cesareo, per salvare a questo punto la vita di suo figlio e perché non venisse messa in pericolo la vita della sua compagna. Ma nonostante tutto questo, si legge ancora nella denuncia, la coppia è stata invitata a tornarsene a casa, in attesa del nuovo appuntamento fissato per il 3 dicembre alle 11. Appuntamento al quale non è arrivata. E’ del 2 dicembre il drammatico epilogo: la netta sensazione che il feto fosse ormai morto in grembo è stata confermata in ospedale dal ginecologo di turno e dallo stesso primario, dottor Gian Paolo Cima. La denuncia è stata inoltrata alla Procura di Lucca, tramite l’avvocato Fabrizio Miracolo, e il pm Capizzoto cosi come la stessa Asl hanno disposto l’autopsia per accertare le cause del decesso e stabilire se, il ritardo, possa essere stato causa del tragico evento.

No comments

*