Nicole era una donna, Regina: “Vederla nella bara vestita da uomo ci rammarica”

3

TORRE DEL LAGO – Nicole, non all’anagrafe, ha vissuto i suoi ultimi vent’anni con orgoglio e determinazione. Essere trans le ha dato quella dignità che sentiva essere sua. Per tutti era Nicole, la sua semplicità e il suo sorriso davano consiglio a chi non aveva ancora intrapreso il percorso.

“La famiglia, da sempre al corrente – scrive Regina Satariano in una nota congiunta a firma del Consultorio Transgenere, Mit, Associazione Mondo Arcobaleno Lgbt e Movimento per la qualità della vita – non è stata in grado nemmeno nel momento doloroso del trapasso di rispettarla per quello che era, per quello che da sempre attraverso il suo modo di vivere, di riconoscere che il suo essere coerentemente donna giorno per giorno non era legato ad un capriccio ma era più grande di lei e apparteneva al suo genere. Sentirsi imprigionata in un corpo che non ti appartiene è da sempre una battaglia che le persone transessuali vivono da subito. Lo stigma sociale che spesso le porta a vivere ai margini della società per Nicole non è stato certo più semplice, ma era riuscita attraverso la sua determinazione ad imporsi. A nulla è valso! La famiglia era certamente al corrente del suo percorso. All’età di 37 anni lei viveva la sua identità di genere alla luce del sole. Il suo essere donna non era certo un capriccio ma una priorità da sempre.  Siamo mortificati, delusi, imbarazzati nel venire a conoscenza che nemmeno da morti venga rispettata la nostra volontà. Vedere Nicole vestita da uomo nella triste bara con la giacca e la cravatta che la porteranno verso un’altra vita ci rammarica fortemente. Siamo certi che verrà ripagata della sofferenza e del martirio che a causa della colpa e dell’ignoranza siamo costrette a vivere in quanto persone transessuali. Riteniamo questo atto una mancanza di rispetto ed un insulto alla sua intelligenza, certi del fatto che se giustizia esiste le sarà resa”.

3 comments

  1. Caterina 22 agosto, 2014 at 06:01 Rispondi

    Concordo a pieno con le parole di regina. Il rispetto degli altri continua a non esistere e questo e’ triste, molto triste!

    • Veronica 22 agosto, 2014 at 21:34 Rispondi

      Nooooooo Povera Regina!!!! Eri un esempio per molte persone!!! Tiricorderò tutta in tiro a fumare fuori dal Priscilla, il tuo locale!!!! RIP! <3

      • Redazione Web 22 agosto, 2014 at 21:54 Rispondi

        Veronica, leggi bene: Regina è viva e vegeta, questa è una sua dichiarazione in merito a quanto accaduto a Nicole…

Post a new comment

*