Niente acqua al campo rom, i Berretti Bianchi: “Privati di un bene necessario”

0

TORRE DEL LAGO – “Da ieri mattina il campo rom di via Cimarosa è stato privato dell’acqua, un bene comune necessario per la sopravvivenza e la dignità delle persone. Allo stato attuale non è dato sapere se si tratta di un guasto o di una sospensione operata arbitrariamente da qualcuno. Il fatto è che non c’è stato alcun preavviso nè spiegazione”. La “denuncia” arriva dai Berretti Bianchi. “In questo modo – si legge ancora nella nota – la comunità rom, regolarmente residente all’interno di una struttura pubblica, è nuovamenbte fatta oggetto di discriminazione e abuso. Il Commissario Prefettizio, VVUU e Servizi Sociali sono avvertiti   e da loro ci aspettiamo un tempestivo intervento in considerazione della presenza di diversi minori.  Proprio nei giorni in cui piangiamo la morte di migliaia di migranti, che pesano così colpevolmente sulla coscienza dei governi europei, constatiamo l’incapacità e la mancanza di volontà nell’affrontare e risolvere i problemi di una piccola comunità rom, che rappresenta appena lo 0,15% della popolazione locale e che troppo spesso, strumentalmente e per strappare una manciata di voti, viene indicata come la causa principale dell’insicurezza della nostra città. Protestiamo per questo ennesimo abuso nei confronti della comunità rom, chiediamo l’immediato ripristino dell’acqua e vogliamo sperare che il prossimo sindaco sia capace elaborare progetti seri di inserimento, andando verso il superamento di quel ghetto chiamato campo rom, voluto dai nostri amministratori. Il campo rom deve essere superato prospettando progetti di inserimento lavorativi e abitativi per le famiglie.”

No comments

*