Non ce l’ha fatta, investito sull’Aurelia è morto dopo l’intervento

0

PIETRASANTA  – Letizia Tassinari  – Non ce l’ha fatta. Massimo Moschetti è morto in terapia intensiva, dove i medici dell’ospedale unico “Versilia” lo avevano ricoverato dopo averlo operato d’urgenza, a seguito del terribile incidente (Investito mentre cammina a piedi sull’Aurelia, grave il pedone ricoverato in terapia intensiva ) nel quale era rimasto coinvolto nel primo pomeriggio di oggi sulla Statale Aurelia a Pietrasanta.

Le sue condizioni erano apparse subito gravissime, ed era stato trasportato in codice rosso al pronto soccorso. Il 4oenne pietrasantino, coniugato, due figli, operaio presso una azienda d’imballaggi, è stato investito dal conducente di un Fiat Doblò, D.S C. del 1971 e residente a Montignoso, che percorreva la Statale Aurelia nella stessa direzione di marcia, immediatamente fermatosi per prestare i primi soccorsi.

Domani mattina, è il comandante della Polizia Municipale Giovanni Fiori a darne notizia, il medico legale incaricato dalla Procura di Lucca, eseguirà l’autopsia sul corpo del giovane padre, mentre il conducente dell’auto investitrice è stato denunciato per omicidio colposo.

No comments

*