Operazione “Pasqua serena”, uno spacciatore nella rete dei Carabinieri

0

VERSILIA – Durante l’intero fine settimana i Carabinieri della Compagnia di Viareggio hanno condotto in tutta la Versilia l’operazione “Pasqua Serena”.
In particolare, in previsione dell’arrivo di numerosi turisti, sono stati incrementati i servizi di controllo del territorio, soprattutto lungo il litorale.
L’attività di perlustrazione è stata finalizzata a prevenire le cosiddette “stragi del sabato sera”, nonché lo spaccio di sostanze stupefacenti e la commissione di reati contro il patrimonio.
Proprio nelle giornata di Pasqua i Carabinieri di Camaiore a seguito di un’attività d’indagine durata 3 giorni hanno arrestato Jomaà Bassan, nato in Palestina, classe 1961, residente a Camaiore, con diversi precedenti, poiché ritenuto responsabile del reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.
In particolare i Carabinieri, grazie a mirati servizi di osservazione, hanno notato che il Bassan, soprattutto la mattina, si recava presso alcune bocchette di scolo dell’acqua ove depositava o prelevava degli involucri che venivano posti all’interno di barattoli di vetro.
Lo strano via vai ha spinto i militari ad intervenire. I Carabinieri hanno così proceduto a perquisire lo straniero spostando poi l’attenzione anche all’abitazione dello stesso. Veniva così accertato che il cittadino extracomunitario aveva effettivamente allestito un florido market della droga infatti, a seguito di attente ricerche, venivano scovati in vari nascondigli 230,00 gr di hashish, 15 gr di cocaina,  163,00 euro in contanti, verosimilmente provento dell’attività di spaccio, e un bilancino di precisione utilizzato per il confezionamento delle dosi.
Il Bassan è stato così ristretto nelle camere di sicurezza della Stazione Carabinieri di Viareggio  in attesa del rito direttissimo che si è celebrato nella mattina di ieri e che ha portato alla condanna dello stesso a 2 anni e 4 mesi di detenzione domiciliare.
Complessivamente durante l’intero fine settimana sono stati eseguiti 39 posti di controllo durante i quali sono state identificate 94 persone, di cui 27 pregiudicate. 56 le autovetture controllate con 5 contravvenzioni elevate per varie infrazioni al Codice della Strada.
Infine sono stati controllati gli avventori di 2 locali pubblici di Forte dei Marmi e Marina di Pietrasanta mentre a Viareggio 3 ragazzi sono stati segnalati alla Prefettura di Lucca per possesso rispettivamente di una dose di cocaina e di 1,3 gr di hashish. In tale circostanza 2 patenti di guida sono state ritirate quale sanzione accessoria.

No comments

*