Operazione sicurezza, Polizia in prima linea: Rpc a Viareggio, setacciate le “zone rosse”

0

VIAREGGIO – ( di Letizia Tassinari ) – Viareggio sotto la lente di ingrandimento della Polizia. E anche ieri dal primo pomeriggio e fino a sera, il Commissariato di Viareggio ha riproposto i servizi di controllo straordinario del territorio che vanno ad integrare il normale dispositivo ordinariamente previsto, e che sono stati possibili grazie all’arrivo delle pattuglie del Reparto Prevenzione Crimine da Firenze.  Un dispositivo “imponente”, che non è passato inosservato quando a lampeggianti accesi le auto sono sfilate in via Mazzini direzione piazza Dante, o quando si sono fermate allo scalo ferroviario. Piu’ agenti in strada, e meno negli uffici, per reprimere, ma soprattutto prevenire  il crimine. Ben quattro le pattuglie dislocate “a stella” –  lungomare, centro, stazione e pineta –  che hanno passato al setaccio le zone calde dello spaccio, “allungandosi” anche su Lido di Camaiore.  Una task force per garantire sicurezza nei cittadini, in un periodo, come quello degli ultimi mesi, dove l’esclation di furti e rapine ha toccato livelli da “allarme rosso”. Un pomeriggio “tranquillo” quello di oggi, almeno nelle zone controllate non si è registrato nessun furto.  La lotta contro la microcriminalità prosegue incessante, e il servizio, mirato  soprattutto al contrasto dello spaccio di sostanze stupefacenti e dell’immigrazione clandestina, ha interessato i punti nevralgici della città, motivo di preoccupazione per i numerosi, e anche recenti, fatti di cronaca, nei residenti.  Ma la Polizia c’è, e non solo durante i controlli straordinari: c’è nel quotidiano, con azioni di goccia,  sempre in prima linea per prevenire i reati. Decine le persone trovate oggi senza documenti che sono state portate negli uffici del Commissariato dai poliziotti del Rpc Toscana per essere identificate.

( foto di Iacopo Giannini )

 

 

No comments

*