Opere pubbliche: la giunta di Seravezza approva il piano triennale 2018-2020

0

SERAVEZZA – Approvato dalla Giunta Municipale il piano triennale delle opere pubbliche, documento che traccia la linea degli investimenti da realizzare sul territorio nel triennio 2018-2020. Strade, mobilità sostenibile, contenimento dei consumi energetici, arredo urbano, infrastrutture e sottopassi, patrimonio pubblico, cimiteri, scuole, fognature, parcheggi, impianti sportivi, prevenzione dissesti idrogeologici, illuminazione e verde pubblico: questi i campi d’intervento, con un’articolazione di previsioni che supera nel complesso i 12,5 milioni di euro nel triennio e quota parte al 2018 per quasi 5 milioni e mezzo di euro.

«La rotta resta quella tracciata nel programma di mandato dell’Amministrazione Comunale», spiega l’assessore alle opere pubbliche Giuliano Bartelletti. «Ovvero: riqualificazione e valorizzazione da un lato, messa in sicurezza e potenziamento dei servizi dall’altro. Dalla montagna alla piana, il territorio del Comune di Seravezza è qualitativamente ricco, ma altrettanto fragile e composito. Proprio in virtù della sua varietà ha esigenze di intervento molto diversificate, così come diversificate sono le necessità di chi vi abita. Il piano triennale, per quella che è la nostra visione, indica le principali linee d’azione nel settore delle opere pubbliche. La grande sfida, come il sindaco ha sempre rilevato, è di riuscire a far emergere i nostri progetti in un contesto di finanziamenti di livello sovracomunale, cercando di drenare risorse esterne che consentano di gravare il meno possibile sul bilancio comunale».

Tra le voci di maggiore impegno economico nell’anno in corso figurano i 2 milioni e 630 mila euro destinati alla riqualificazione energetica di tre edifici pubblici (scuola media “Enrico Pea”, scuola elementare di Ripa e Municipio di Seravezza; investimento realizzato dal Comune nell’ambito dell’accordo-quadro sottoscritto da Regione Toscana e CET); gli oltre 750 mila euro per l’efficientamento energetico degli impianti di illuminazione delle strade pubbliche (provvedimento già deliberato dal Consiglio Comunale); i 600 mila euro destinati tramite ERP alle manutenzioni straordinarie degli immobili comunali (in particolare alloggi popolari); i 500 mila euro per la sicurezza idrogeologica del territorio; i 146 mila euro per lavori di straordinaria manutenzione di Palazzo Mediceo; i 100 mila euro per la realizzazione di nuovi parcheggi a Pozzi e Cerreta Sant’Antonio; i 100 mila euro per completare il secondo lotto ed avviare il terzo dei lavori di restauro di Palazzo Rossetti; i 200 mila euro complessivi per interventi mirati di riqualificazione dei centri urbani di Seravezza e Querceta (per quest’ultima destinati in particolare alle piazze Matteotti, Pellegrini e Alessandrini e alle vie Biagioni e Seravezza).

Nel triennio prosegue inoltre il progetto aperto di riqualificazione dei centri rurali e dei borghi della montagna, con 190 mila euro in tre anni, di cui poco più di 74 mila euro nel 2018 per l’ampliamento della strada d’accesso a Basati e 95 mila euro nel 2019 per interventi nelle altre frazioni collinari e di fondovalle. Completa il piano un corposo elenco di lavori di manutenzione straordinaria, con progetti singolarmente sotto i 100 mila euro, con impegno previsto nel 2018 per circa 250 mila euro (rientra in questo elenco il primo lotto da 80 mila euro di interventi ai cimiteri comunali).

Come già anticipato, il piano triennale delle opere pubbliche contiene anche la previsione di una struttura sportiva polivalente da realizzare sul terreno di proprietà comunale in via delle Ciocche, al servizio dei giovani delle contrade e delle società sportive. Previsto un impegno di spesa di 20 mila euro per la progettazione nel 2018 e rispettivamente 400 mila e 800 mila euro nel 2019 e nel 2020 per la costruzione dell’impianto. L’intervento sarà finanziato con un mutuo.

Il piano triennale delle opere pubbliche sarà portato all’attenzione del Consiglio Comunale entro il mese di febbraio come allegato al bilancio di previsione 2018.

No comments

*