“Ora l’accordo con la Mover va bene”

0

VIAREGGIO – In occasione della campagna elettorale 2013 il candidato Sindaco Leonardo Betti, tra i tanti annunci pre-elettorali, decise di lanciare strali contro l’accordo Mover-Comune-SeaRisorse. Accordo che non esito’a definire terrificante in termini di elaborazione e ricadute e che pertanto appena Sindaco  avrebbe annullato.

“Che Betti abbia la triste abitudine di scaricare ogni responsabilità su chiunque, tranne che su se stesso, è oramai abitudine consolidata. Come è oramai consuetudine vederlo rimangiarsi ogni giorno le cose dette e promesse. Oggi tocca alla Mover”, scrive in una nota il capogruppo consiliare di Forza Italia Antonio Cima.

“Vediamo cosa dichiara oggi Betti su questo accordo – aggiunge il consigliere dell’opposzione –  per il quale Mover ed il nuovo socio privato, hanno  il compito, con i proventi dei parcheggi,  di fare lavori stradali e segnaletici in Città. Questa testualmente è’ la dichiarazione di Betti, “volevamo impugnare il contratto di servizio ereditato dalla giunta Lunardini, ma il contratto di servizio era fatto bene, troppo bene”. Chissà quanto deve essere costata al Sindaco questa dichiarazione! Lo stesso Sindaco poi, soddisfatto,annuncia che grazie a questo accordo  inizieranno i lavori di rifacimento di molti marciapiedi e strade. I marciapiedi di via Cairoli, via Cavallotti, Aurelia Varignano, Via Regia, San Andrea. E le asfaltature delle vie Belluomini, S.Andrea, Coppino, Savi, Piazza Dante, Via Mazzini a Torre del Lago, ecc. ecc.. Inoltre rifacimento della segnaletica e dei semafori cittadini. Per non dimenticare la riqualificazione del Lungocanale (a proposito il parcheggio all’ex-gasometro, importante polmone per la circolazione in centro,  che fine ha fatto?). Lavori che si svolgeranno (se la Giunta non troverà il modo di rallentarli…) solo e soltanto grazie all’accordo che fu stipulato durante la amministrazione di centro-destra. Già vediamo Betti ad inaugurare, ancora una volta, lavori e rifacimenti impostati, finanziati e progettati da chi lo ha preceduto. E che dire degli strali che Betti lanciava dai banchi dell’opposizione e da candidato sindaco sui costi dei parcheggi? Oggi decide di mantenere in gran parte i forti aumenti di spesa per parcheggiare (residenti compresi!) voluti dal Commissario che lo stesso Betti (in qualità di  consigliere di opposizione) aveva voluto far arrivare.Questo perché, anche se Betti ed il suo cerchio magico cercano sempre  di vendere il nulla, resta il fatto che prima i residenti non pagavano, oggi pagano la prima e la seconda auto. Per tentare, inutilmente, di salvarsi un po’ Betti ha fatto una pietosa opera di maquillage prima dichiarando di ridurre (di misere percentuali) la nuova spesa, che comunque rimane, poi  chiamando la  società Mover, che pari pari rimane uguale a se stessa, con un nuovo e peraltro banale nome: VIVI spa, sperando che non gli porti sfortuna…”.

No comments

* VERIFICA SCRIVI I CARATTERI CHE VEDI NELL'IMMAGINE SOPRA