Ordine e sicurezza pubblica, summit a Viareggio: reati in calo, telecamere alla stazione e barriere sui binari

0

VIAREGGIO – Come annunciato la scorsa settimana, questa mattina il comitato di ordine pubblico e sicurezza, indetto dal prefetto di Lucca Maria Laura Simonetti, alla presenza del sindaco Giorgio Del Ghingaro e i vertici delle forze dell’ordine, si è svolto a Viareggio, a Villa Paolina.

Reati in calo, questo il bilancio, almeno per quanto riguarda rapine e furti in abitazione. Nel primo semestre 2017 134 sono stati gli arresti fatti da Polizia e Carabinieri tra Viareggio e Torre del Lago, e 247 le denunce.  Ma tra i cittadini la percezione di insicurezza resta alta. Le denunce, spesso, di furti di bici soprattutto, non vengono fatte e questo incide sui dati in possesso. “Ognuno deve essere parte attiva, dialogare con le forze dell’ordine, essere gli “occhi” della città”, ha detto il Prefetto.  Il livello di guardia, questo l’impegno, non si abbassa: soprattutto per quanto riguarda le zone “calde”: stazione, pinete e darsena, oltre al confine con Vecchiano, alla Bufalina, zona, questa, in mano a spaccio e prostituzione, anche sui binari. Ben 13, nelle ultime settimane, sono state le espulsioni, grazie ai controlli assidui effettuati dalle forze dell’ordine e l’ultimo blitz in Pineta di Ponente.  Tre sono le telecamere di video sorveglianza in arrivo in piazza Dante, poi altre vicino alle scuole in via Mazzini, mentre il Prefetto ha annunciato l’installazione di nuove barriere lungo la ferrovia alla Bufalina per contrastare lo spaccio, in singeria con Pisa.  Durante il tavolo tecnico sono state individuate le zone “calde” della città, che saranno oggetto di particolari controlli: l’area tra piazza Mazzini e piazza Dante, la zona della Stazione ferroviaria, le pinete e la darsena. Anche grazie all’arrivo di 50 unità come rinforzi estivi. L’appello del Prefetto ai cittadini è di vigilare e fare sempre segnalazioni dettagliate e precise.

Muovendo dalla necessità della collaborazione dei cittadini  sul versante della sicurezza, secondo le più recenti direttive del Ministro dell’Interno, il Prefetto Maria Laura Simonetti ha evidenziato la flessione subita dai reati nel primo semestre dell’anno in corso rispetto al medesimo periodo dell’anno precedente. Sono diminuite le rapine, passando a 24 nel 2017 a fronte di 46 nel 2016. Risultano in calo anche i furti, 1646 nel 2017 rispetto 1595 nel 2016.      Al contempo ha sottolineato il potenziamento dell’attività amministrativa di prevenzione che di recente ha portato all’espulsione di 12 cittadini extracomunitari. Unitamente alle Forze dell’Ordine, ha assicurato costante attenzione alle note zone della Pineta di Ponente, Piazza Dante, la stazione ferroviaria, la Darsena e la Pineta di Levante, dove l’intervento delle Forze di polizia è coadiuvato, in questo periodo, dai Reparti di Prevenzione Crimine della Polizia di Stato e dal Battaglione Carabinieri che utilizza altresì  le Unità Cinofile.  Nel periodo di riferimento sono state tratte in arresto 134 persone sia da parte della Polizia di Stato che da parte dell’Arma dei Carabinieri e sono stati sottoposti a sequestro 509.574 articoli contraffatti da parte della Guardia di Finanza che ha denunciato 29 persone all’Autorità Giudiziaria e tratto in arresto 7 persone.  A ciò si aggiunge l’attività svolta quotidianamente  dalla Capitaneria di Porto nell’ambito dell’Operazione Mare Sicuro con la presenza in mare di 3 motovedette e controlli giornalieri sulle spiagge e nel porto.  All’esito della riunione sono state proposte  una serie di azioni volte a migliorare la prevenzione e il contrasto della criminalità nelle zone indicate. In particolare saranno effettuati controlli congiunti sugli esercizi pubblici. Il Sindaco ha assicurato che saranno installate le telecamere presso la Pineta di Ponente e in Piazza Dante, dove peraltro proseguono costantemente i controlli operati dalle Forze di Polizia a mezzo dei rinforzi estivi che ammontano quest’anno a 50 unità. Inoltre saranno convocati tavoli istituzionali tecnici finalizzati all’effettuazione di controlli congiunti nella Pineta di Levante al confine con la provincia di Pisa. Massimo impegno è stato manifestato su tutti questi aspetti dal Sindaco con la collaborazione della Polizia Municipale la cui attività si coordinerà con quella della Polizia di Stato, dell’Arma dei Carabinieri e del Corpo della Guardia di Finanza nell’ottica di un sempre maggiore efficientamento delle risorse a tutela della sicurezza dei cittadini.

“Ringrazio Sua Eccellenza per essere qui e per aver riunito a Viareggio il Comitato sull’ordine e la sicurezza – ha detto il sindaco Giorgio Del Ghingaro-: un segnale vero, concreto di disponibilità e attenzione nei confronti della città e delle situazioni critiche che noi manifestiamo giornalmente alle forze dell’ordine. Viareggio ha una serie di difficoltà che devo dire in queste ultime settimane mi sembra fortunatamente si stiano cominciando a risolvere. Penso in particolare al tema importante della Pineta di ponente e dello spaccio che fino a poco tempo fa la faceva da padrone: nei giorni scorsi abbiamo avuto un intervento serissimo ed efficace che ha visto sul campo un numero di uomini imponente e che ha portato allo straordinario risultato di poter allontanare dalla nostra città 12 delinquenti in una volta sola. Poi stiamo mettendo in campo una programmazione e sinergie rispetto ad aree particolari della città: la Darsena, con frequentazione prevalentemente giovanile, le zone di confine, e penso a Vecchiano con la Pineta che abbiamo in comune. Infine i Rapporti con le Ferrovie: intorno alla stazione abbiamo un progetto importante, è aperta la discussione rispetto all’incremento infrastrutturale che implica anche un’attenzione alla sicurezza e all’ordine pubblico non solo all’interno ma nelle zone limitrofe della stazione stessa. Insomma un lavoro concreto, vero, effettivo di disponibilità reciproca che sono sicuro porterà risultati ancora più forti di quelli ottenuti in questi ultimi mesi”.

 

No comments

*