Ospedale della Versilia, anche Marchetti (FI) dalla parte di Fials: «Il mio impegno in Regione in continuità col senatore Mallegni»

VERSILIA – «Risposte sanitarie impoverite allo stremo e un bacino d’utenza potenziale che in estate lievita in maniera esponenziale non stanno insieme: per questo la Versilia e il suo ospedale meritano quegli investimenti su quantità e qualità di operatori e servizi che finora sono stati solo promessi e annunciati»: lo afferma il Capogruppo di Forza Italia in Consiglio regionale Maurizio Marchetti che, nel condividere le preoccupazioni espresse ieri dal senatore azzurro Massimo Mallegni anche a seguito dell’appello lanciato da Fials, annuncia di voler aprire un fronte regionale sulla sanità versiliese in continuità con l’azione del parlamentare.

«Come Forza Italia – incalza Marchetti – intendiamo muovere una autentica offensiva contro il progressivo impoverimento di reparti, servizi, piante organiche di medici e infermieri che hanno ridotto il presidio ospedaliero versiliese all’ombra di se stesso. Gli sforzi di chi con professionalità e abnegazione vi opera quotidianamente per far fronte ai bisogni di salute dei cittadini sono continuamente frustrati da nuovi tagli e contrazioni nei servizi, blocchi del turn over e direttive regionali che stanno via via rallentando l’intero sistema sanitario regionale, ma che sono tanto più vistosi e preoccupanti in un’area che nella stagione estiva vede le presenze sul territorio lievitare in modo esponenziale. Per questo insieme col senatore Mallegni siamo pronti a dare battaglia per restituire alla Versilia i servizi sanitari di cui necessita per la sicurezza e il benessere delle persone: residenti e turisti».