Pacilio, Pacchini e Baldini incontrano la Confesercenti Lucca-Versilia: porteremo le istanze del territorio al Governo M5S-LEGA

VIAREGGIO – I Capigruppo del M5S Annamaria Pacilio, della LEGA Maria Domenica Pacchini e del Movimento Cittadini per Viareggio e Torre del Lago Puccini, hanno incontrato presso la sede della Confesercenti in via Coppino in Darsena a Viareggio la Presidente di Confesercenti Lucca-Versilia Esmeralda Giampaoli e Valentina Cesaretti Responsabile di Confesercenti Lucca-Versilia per approfondire sia i temi di settore locali e comprensoriali di Viareggio, della Versilia e della Provincia di Lucca che per ricevere i primi spunti riguardo al nuovo Governo M5S-LEGA da poco insediato.
L’obiettivo dei Consiglieri Comunali è proprio quello di ascoltare dai rappresentanti degli operatori commerciali sul territorio le esigenze più urgenti da riportare non solo nelle sedi comunali ma anche ed in primo luogo all’attenzione dei Ministri, Vice-Ministri e Sottosegretari “legastellati”.
I rappresentanti di Confesercenti, hanno in primo luogo segnalato la questione relativa alla Bolkestein, con particolare riferimento agli effetti negativi sul commercio ambulante, chiedendo ai rappresentanti locali di farsi portatori di tali istanze a Roma, presso i Dicasteri competenti.
Altrettanta attenzione è stata sollecitata riguardo il tema della tassazione, positivamente abbozzato in questi giorni sulla stampa con riferimento alle partite iva, ma quanto mai necessario che si trasformi in fatti concreti il prima possibile.
Positivo riscontro e particolare apprezzamento è stato riconosciuto agli incontri, avvenuti a Roma, fra i leaders di M5S e LEGA e Vice-Premier del Governo, Ministri Di Maio e Salvini, con le associazioni di categoria nazionali, auspicando che possa nascere una nuova stagione di intenso e fitto rapporto fra Istituzioni e categorie economiche il cui positivo influsso possa trasferirsi anche sui singoli territori.
Altri temi affrontati, più aderenti alle questioni locali, sono stati quelli dell’abusivismo, della tutela del commercio storico e della revisione dei coefficienti della tassazione dei rifiuti, enormemente penalizzante per moltissime imprese che operano sul nostro territorio.
Sia Pacilio che Pacchini e Baldini hanno preso buona nota degli spunti e delle richieste avanzate dalla Confesercenti, riservandosi interventi in Consiglio Comunale ed incontri presso i rispettivi rappresentanti al Governo del Paese.