Parcheggio pubblico riservato a un matrimonio privato, Foffo: “I bagni non hanno battuto chiodo”

0

“Non s’è battuto chiodo”. Rodolfo Martinelli, in arte “Foffo”, titolare del bagno Aurora, sulla Terrazza della Repubblica, non è certo il tipo che le manda a dire. E oggi, dopo che, ieri, a causa del divieto di sosta nei parcheggi difronte alla sua attività, non ha visto manco l’ombra di un cliente, ha preso carta e penna e ha scritto alla Mover.

E, non contento, ha pubblicato la missiva anche sul suo profilo Facebook: “28 Giugno 2014 sabato, come molte altre volte durante le estati passate un intero parcheggio della Terrazza della Repubblica, di fronte a 7 stabilimenti balneari che aspettano i fine settimana per racimolare qualcosa dai pendolari del week end, è stato inibito con cartello di rimozione coatta senza specificazione del perchè e del per come dalle ore 8 alle ore 24 per un convegno al Principe di Piemonte che terminava alle ore 12 ed altre volte addirittura per un matrimonio privato!Un atteggiamento che denota un’ arroganza ed una superficialità che non tiene assolutamente conto degli interessi di piccole imprese che per 12 mesi l’anno pagano tasse ed imposte alla città e che aspettano weekend di sole per incrementare i loro incassi, e sempre il solito parcheggio per qualsiasi manifestazione o mercato che si svolga sulla terrazza della Repubblica o al centro Congressi senza ombra di servizi igienici e con determinazione imposta senza, da anni, alcun tipo di concertazione della serie…o così o così lo stesso!Chiediamo d’ora in avanti che non siano i soliti 7 stabilimenti a dover subire il sovraccarico di mercatini vari e di negazione del parcheggio per gli utenti eventuali, riservandosi di quantificare i danni di una concorrenza imperfetta che si viene a creare per le decisioni autoritarie della Mover, tanto più che fino alle 12 il massimo di frequenza al parcheggio riservato è stato al massimo di 8 automobili su circa 100 posti disponibili”.

23

E le foto… non mentono

No comments

*