Il Pd di Pietrasanta a Congresso: “Unità di intenti per tornare al governo della città”

0

PIETRASANTA – Si svolgerà sabato 14 ottobre, dalle ore 15 alle ore 20, il Congresso locale del PD Pietrasanta per il rinnovo del Direttivo comunale, delle Assemblee di Circolo e dei rispettivi segretari. L’assemblea avrà luogo presso la sede del PD in Via San Francesco 1. A livello comunale sarà rinnovata la fiducia al segretario uscente, Antonio Orsucci, e anche per i coordinatori di circolo di Pietrasanta e Marina si vanno profilando candidature unitarie.

Il Partito Democratico di Pietrasanta si prepara quindi a celebrare un nuovo congresso all’insegna dell’unità. “Unità  – spiegano dal Pd – che è nostro obiettivo perseguire anche in vista delle prossime elezioni amministrative. E per raggiungere questo scopo non potremo fare a meno del contributo di Rossano Forassiepi e di Luca Mori, riconosciuti a più riprese come due leader del nostro partito e che sono due risorse di cui il PD non potrà fare a meno. Allo stesso modo non potremo privarci, ma anzi valorizzare tutte quelle nuove persone, giovani e meno giovani, che in questi due anni e pochi mesi di opposizione, si sono avvicinate al nostro partito e sono cariche di entusiasmo e di idee per il futuro della nostra città. Un tesoro che siamo consapevoli di non poterci permettere di disperdere, per sacrificarlo sull’altare di sterili personalismi, da qualsiasi parte provengono. Le legittime ambizioni personali devono essere messe necessariamente in secondo piano rispetto all’ambizione politica che accomuna tutti gli iscritti del nostro Partito, che è quella di tornare a guidare la città non nell’interesse particolare di qualcuno, ma per il bene comune. Il PD Pietrasanta ha la capacità, le persone e le sedi opportune in cui fare le sue discussioni e le sue scelte, sia per quanto riguarda la persona che sarà candidata a primo cittadino, sia per la squadra che dovrà affiancarlo. Per quanto riguarda quanto apparso in queste settimane sui giornali, non corrisponde agli argomenti di discussione delle ultime assemblee. Siamo consapevoli che saremo chiamati a fare delle scelte, ma, anche se tempestive, vogliamo che prima di tutto siano ben ponderate, sotto tutti i punti di vista. Stiamo tracciando il profilo del candidato sindaco, una persona che dovrà essere non solo quella in grado di farci prendere più voti, ma che, se eletta, sia in grado di essere vero leader, che sappia organizzare una squadra di governo con grandi capacità amministrative e a cui affidare importanti deleghe, che sia in grado di ascoltare i cittadini ed essere vicino ai loro bisogni, ai loro problemi e alle loro istanze, e non essere lui a chiedere alla gente di sostenerlo. Nelle settimane successive al congresso affronteremo con decisione questa discussione, ma, come abbiamo sempre detto, la priorità sarà data ai progetti, alle idee per la città, su cui abbiamo già iniziato a lavorare e su cui saremo lieti di confrontarci con le altre forze politiche e tutti i cittadini”.

 

No comments

*