Per non dimenticare, mai

0

VIAREGGIO -Un minuto di silenzio in tutte le scuole cittadine. E la lettura di una poesia di Cesare Pavese. Lo ha voluto il Commissario Prefettizio dottor Valerio Massimo Romeo, oggi nel giorno della Memoria.  Per non dimenticare mai! Sono trascorsi 70 anni dall’abbattimento dei cancelli di Auschwitz, ma il ricordo di milioni di vittime innocenti, di quelle inumane sofferenze deve essere sempre presente; deve rimanere vivo come se quei fatti fossero accaduti ieri. Non si tratta solo di una umana solidarietà verso chi ha sofferto, commenta la senatrice Manuela Granaiola, di unanime condanna dei criminali che hanno scientificamente progettato l’eliminazione fisica di interi popoli, di portatori di handicap, di zingari, omossessuali ed avversari politici, di chi ha eseguito quel disegno e collaborato alla sua realizzazione. Ricordare è soprattutto un monito ed un insegnamento perchè ancora niente ci garantisce che fatti come quelli non accadano più nel mondo. Il negazionismo, oltre a rappresentare un grossolano tentativo di riabilitazione del nazifascismo, continua ad essere una delle forme più sottili di diffamazione razziale e xenofoba e di incitazione all’odio. Per queste ragioni abbiamo presentato da tempo in Senato un DDl in materia di contrasto e repressione del negazionismo. L’obiettivo di questo disegno di legge non è solo reprimere ed impedire che venga cancellato il ricordo di quei fatti atroci; l’obiettivo è soprattutto quello di trasmettere un insegnamento alle nuove generazioni. Si tratta di un DDL che contribuirebbe ad adeguare la nostra legislazione agli obblighi stabiliti dall’Unione Europa. Obblighi tesi a sanzionare l’apologia, la negazione o la minimizzazione dei crimini di genocidio, dei crimini contro l’umanità e dei crimini di guerra.

No comments

*