Perini Navi, la Procura dispone il sequestro di uno scalo di alaggio

0

VIAREGGIO – Nuovi sviluppi sull’attività d’indagine nei cantieri navali Viareggini condotta dalla Capitaneria di Porto: in data odierna i militari hanno posto sotto sequestro lo scalo di alaggio del cantiere “Perini Navi” nella Darsena Italia, in esecuzione del provvedimento cautelare disposto dal Giudice delle indagini preliminari della Procura della Repubblica di Lucca. L’attività investigativa posta in essere dalla Capitaneria di Porto è iniziata circa un anno fa ed ha interessato tutte le realtà cantieristiche dell’ambito portuale ove è stato riscontrato l’illecito smaltimento dei rifiuti derivanti dal lavaggio delle carene e la contaminazione delle acque marine. Oggi, l’interdizione dello scalo di alaggio dell’ex cantiere Picchiotti che, negli ultimi mesi ed in conseguenza dell’attività in corso, aveva già attuato un sistema alternativo e provvisorio di lavaggio degli scafi tirati a secco, in attesa di ottenere da parte degli organi competenti l’autorizzazione per avviare i lavori di installazione di un moderno sistema di raccolta e smaltimento delle acque contaminate.

No comments

*