Pesce mal conseravato, blitz di Guardia Costiera e Asl in un ristorante

0

CAMAIORE – Numerose sanzioni amministrative elevate a carico di un solo ristoratore sul litorale versiliese. Questo l’esito dell’operazione di controllo svolta, nella giornata di ieri, dal personale della Guardia Costiera di Viareggio e dai medici dell’Asl volta a verificare il rispetto delle norme vigenti in materia di conservazione e commercializzazione del prodotto ittico, a tutela e difesa del cittadino consumatore. Nel mirino dei controlli, gli esercizi commerciali del territorio di giurisdizione, in particolare un ristorante nel comune di Camaiore, oggetto di segnalazione,  che operava in violazione di numerose norme di settore.  All’interno del locale sono state analizzate le specie ittiche detenute, ponendo particolare attenzione alla freschezza, alle modalità di conservazione, alla corrispondenza delle specie somministrate con quelle proposte nei menù, nonché alla tracciabilità e provenienza delle stesse. Le irregolarità riscontrate hanno riguardato, in particolare, la mancanza di tracciabilità nonché l’errata conservazione dei prodotti ittici (tenuti in modo promiscuo con altri generi alimentari), che sarebbero stati destinati al consumo da parte dei clienti. I militari ed il personale dell’Asl hanno sequestrato, pertanto, circa 65 kg di pesce congelato – conservato all’interno delle celle frigo del ristorante – e costretto il gestore ad effettuare l’immediata pulizia dei locali. Contestualmente i militari della Guardia Costiera ed i medici dell’Asl hanno inibito l’uso di un locale – distante dall’esercizio commerciale – che il ristoratore usava come magazzino alimentare, tenuto illegittimamente ed in violazione delle vigenti norme sanitarie. L’attività è stata effettuata al termine di lungo un periodo di monitoraggio, ove sono stati verificati numerosi movimenti di prodotti alimentari tra il ristorante ed il locale abusivamente detenuto”.

 

No comments

*