Il Piano strutturale è un importante lavoro dell’amministrazione Buratti. Lavoreremo fino all’ultimo giorno di mandato”

0

FORTE DEI MARMI – “Tutti i giorni sono uguali e utili per lavorare. Dal primo all’ultimo. Le critiche, invece, a mio avviso dovrebbero essere maggiormente  ponderate, per non fare brutte figure”. Il vice sindaco e assessore all’urbanistica Michele Molino risponde all’ennesimo attacco della lista di Noi del Forte. “Il percorso del Piano strutturale – prosegue Molino- è stato lungo e complesso e proprio per il lavoro importante che abbiamo fatto, intendiamo portare a compimento questo percorso, sostanzialmente tecnico e già approvato dalla commissione urbanistica. Per meglio comprendere – prosegue ancora Molino- le modifiche  della Legge Regionale  all’urbanistica e quella del PIT  sul paesaggio hanno allungato i tempi, ma era nostra intenzione arrivare a compimento dell’iter, che chiude il lavoro intrapreso dall’amministrazione Buratti. Anche perché, il nuovo Piano strutturale,  a differenza di quello vecchio, si presenta con norme quadro, più generali e strategiche , che non trattano solo temi edilizi , ma l’intero territorio e le sue componenti principali: l’acqua, le aree boschive, quelle agricole,  le aree libere, oltre naturalmente alla struttura urbana. Si tratta di norme che danno un indirizzo strategico, un punto di riferimento, che valorizza temi ambientali e determinanti, fondamentali oggi per chi si basa sul turismo e le attività collegate. Saranno poi, il successivo piano operativo, ex regolamento urbanistico, a precisare gli interventi ammessi e il regolamento edilizio a definire le regole e i parametri legati al settore delle costruzioni. L’obiettivo di questo strumento è la tutela del territorio, prevedendo anche che gli interventi edilizi siano connessi unicamente ad importanti interessi pubblici. Quindi, o interessa alla comunità intera, o non si costruisce E comunque – conclude Molino- si mettano il cuore in pace tutti i rappresentanti delle liste per le prossime elezioni-  perché lavoreremo fino all’ultimo minuto, come è giusto che sia e come vogliono i cittadini, che ci hanno dato il loro voto cinque anni fa”.

No comments

*