Piazza Cavour e crisi, Gian Marco Romanini: “72 rate per rateizzare le concessioni”

0

VIAREGGIO – “La crisi economica che sta investendo la città, e l’Italia in generale non molla. Il nostro centro città, da sempre cuore dell’attività commerciale e polo di attrazione non solo per i cittadini ma anche per i turisti, sta affrontando uno dei suoi momenti peggiori”. Gian Marco Romanini, vice sindaco, parla a ruota libera e aggiunge: “Per scongiurare l’ulteriore abbandono di fondi destinati alla chiusura l’Amministrazione Comunale ha varato una delibera che, facendo proprie le motivazioni del decreto del fare (attinenti alle riscossioni), consente ai titolari di concessione comunale che si trovano in stato di ritardo nei pagamenti delle concessioni di poter derogare all’articolo 23 del regolamento comunale delle entrate che prevede un massimo di 48 rate. Sarà infatti possibile, nei 30 giorni dall’approvazione della delibera, organizzarsi con l’ufficio di riferimento e sottoscrivere un piano di rientro con una rateizzazione massima di 72 rate rimessa alla valutazione dei singoli casi da parte dell’ufficio. Chi aderisce al piano avrà però l’onere di essere puntuale nel pagamento: con il mancato pagamento di otto rate anche non consecutive infatti, è prevista la decadenza dalla concessione. Anche sulla fidejussione obbligatoria per i debiti sopra i 20.000 euro sarà possibile trattare la gravità dei singoli casi e, nelle situazioni di gravità comprovata, derogarvi. Infine, in delibera si richiama l’articolo 24 del decreto ‘sblocca Italia’ e prevede che per chi è in pari col pagamento della concessione, qualora lo stesso presenti un progetto di straordinaria manutenzione, dopo aver depositato la necessaria pratica edilizia, avrà diritto ad una detrazione del canone concessorio nei tre anni successivi”.

Con questa previsione l’Assessorato intende stimolare una riqualificazione delle concessioni che il Comune non si può permettere di fare direttamente adottando così uno strumento di collaborazione pubblico-privata destinata al miglioramento della qualità delle concessioni di piazza Cavour.

“In virtù della nuova delibera – commenta Confcommercio –  infatti, i titolari di concessioni comunali potranno chiedere, entro 30 giorni dalla pubblicazione della stessa, una dilazione nel pagamento dei debiti pregressi fino a 72 rate mentre chi è in regola con i pagamenti dei canoni concessori potrà ottenere una detrazione sui canoni dei 3 anni successivi in caso di presentazione di un progetto di straordinaria manutenzione dell’immobile oggetto della concessione. Due provvedimenti sui quali Confcommercio ha molto insistito con l’assessore Romanini, nell’ottica da un lato di alleggerimento del carico debitorio nei confronti di imprese già molto provate dal perdurare di una crisi senza precedenti, dall’altro di stimolo verso chi vuole investire sulla propria attività, senza temere aggravi poi difficilmente sostenibili. I prossimi passi di Confcommercio a sostegno dei commercianti di piazza Cavour si concentrano ora sulla concertazione con l’amministrazione comunale per quanto riguarda l’abbassamento dei canoni concessori, nonché sulla riqualificazione generale di tutta la zona e sulle modifiche al regolamento del commercio su area pubblica. Uno sforzo che l’Associazione intende mettere in campo, ritenendo l’entità delle concessioni ormai fuori mercato, anche in considerazione del fatto che tutta la manutenzione è a carico del concessionario e l’appetibilità ridotta della zona a causa dei noti problemi di sicurezza e decoro”.

 

No comments

*