Pietrasanta ancora sotto controllo: nuovo arresto per droga

0

PIETRASANTA – Ancora controlli a Pietrasanta, arrestato un cittadino del Marocco.

Durante la tarda serata di ieri i Carabinieri della Stazione di Pietrasanta hanno condotto nuovi mirati controlli nella zona di via Pisanica che numerose segnalazioni pervenute dai cittadini avevano indicato essere nuovamente diventata importante piazza di spaccio. Proprio durante tali attività i Carabinieri hanno tratto in arresto in flagranza di reato  Ibrahim Mallal. nato in Marocco classe 1989, in Italia senza fissa dimora, nullafacente, pregiudicato, poiché ritenuto responsabile del reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. Nella circostanza i militari continuavano i servizi di osservazione avviati già da alcuni giorni. Tale attività consentiva di individuare gli autori dello spaccio che iniziavano solitamente a posizionarsi in zona già dal pomeriggio proseguendo sino a tarda notte. Anche durante la serata di ieri il via vai di acquirenti era continuo ed i Carabinieri alle ore 2100 circa decidevano di intervenire quando scorgevano uno degli spacciatori fare ritorno presso la postazione di spaccio. Intuendo che il cittadino extracomunitario fosse ritornato con un nuovo rifornimento di sostanze stupefacenti, i militari intervenivano immediatamente raggiungendo e bloccando il cittadino marocchino. Durante le concitate fasi dell’inseguimento un complice, favorito dall’oscurità, riusciva a fuggire facendo perdere le proprie tracce tra la fitta vegetazione.
Il cittadino straniero veniva quindi sottoposto a perquisizione venendo trovato in possesso di 25 dosi di cocaina, del peso complessivo di 22,40 grammi, e della somma in contanti di 650 euro, verosimilmente provento dell’attività di spaccio.
Il tutto veniva posto sotto sequestro elo straniero  è stato condotto in caserma e, terminate le formalità di rito, ristretto presso le camere di sicurezza della Stazione Carabinieri di Viareggio ove attende la celebrazione dell’udienza di convalida che avrà luogo questa mattina presso il Tribunale di Lucca. Sono in corso ulteriori indagini finalizzate ad identificare compiutamente il complice datosi alla fuga.

No comments

*