Pietrasanta (ancora) in sella al Cavallino Rampante

0

PIETRASANTA – Ferrari di nuovo protagonista nel centro storico di Pietrasanta. Weekend nel segno della scuderia di Maranello in occasione della Ferrari Cavalcade dedicata alle auto che hanno fatto la storia del Cavallino Rampante. 70 i modelli (guidati dai proprietari), come gli 70 anni della Ferrari, attesi domenica 7 maggio in Piazza Duomo (raduno dalle ore 17.00) per un’altra giornata all’insegna del Made in Italy e del grande mito sportivo. Dopo il weekend di Fiat Abath con l’esposizione di numerosi modelli in Piazza Duomo, il passaggio, per il secondo anno consecutivo, delle Terre di Canossa, Pietrasanta si appresta a vivere un’altra giornata di spettacolo, glamour e life style. Maggio con l’appendice del mese di giugno sarà il mese delle automobili: il 14 maggio il centro storico ospiterà la sfilata di super car “CrazyRun” mentre dal 3 al 4 giugno, con il coinvolgimento anche di Tonfano e del Pontile, le auto storiche con “Versilia Ruggente”.

Prosegue il proficuo rapporto di Pietrasanta con la Ferrari che lo scorso anno aveva deciso di tenere, proprio nella Piccola Atene, i Test Drive per il lancio della GTC4Lusso dedicando anche un ampio servizio giornalistico-fotografico della rivista ufficiale “Ferrari Magazine”, 210mila copie distribuite in via esclusiva ai clienti della casa automobilistica di Maranello sparsi nel mondo. La sinergia con Ferrari era iniziata grazie al Premio Internazionale Barsanti assegnato, lo scorso anno, al CEO Amedeo Felisa. Epicentro del “Cavalcade” sarà Forte dei Marmi dove i 70 modelli stazioneranno da venerdì 5 a lunedì 8 maggio. “Pietrasanta – spiega Massimo Mallegni, Sindaco di Pietrasanta – è tornata ad essere una vetrina internazionale appetibile e molto richiesta dai grandi brand. Un riconoscimento merito del suo dinamismo culturale ed artistico, della sua storia e della sua tradizione legata ai laboratori di marmo e alle fonderie, alla bellezza del suo territorio e del suo ritrovato patrimonio museale che può annoverare anche uno spazio esclusivo per il nostro concittadino Padre Eugenio Barsanti, inventore del motore a scoppio, dove è custodito il primo motore montato su un modello Fiat. Lo avevo detto: prima ripuliamo la città, mettiamo ordine, rendiamola di nuovo bella ed accogliente, curiamo il suo decoro, la sua immagine e torneranno gli eventi e gli appuntamenti di livello. Così è stato. Se oggi Ferrari torna nel cuore della città significa che siamo sulla strada giusta”.

I partecipanti a Cavalcade Classiche percorreranno insieme alle strade della Versilia alcune delle strade più belle d’Italia attraversando luoghi di suggestiva bellezza, borghi e città d’arte. La manifestazione è stata ideata dalla Ferrari proprio con questo obiettivo: portare i clienti provenienti da tutto il mondo (dall’America al Giappone, dall’Europa al Sud Est Asiatico) in luoghi celebri della nostra penisola, esaltando l’eccellenza italiana nell’arte, nella storia, nella gastronomia assieme alle peculiarità del territorio.

Dal mare della Versilia, i 70 equipaggi  partiranno ogni giorno a bordo delle loro vetture d’epoca per scoprire città d’arte come Pisa, Lucca e Modena, borghi marinari come Lerici, paesi densi di storia come Pietrasanta, arditi passi di montagna attraverso le Alpi Apuane e gli Appennini, per terminar e il loro viaggio a Maranello con una sfilata unica all’interno della Fabbrica. Ogni giornata riserverà grandi sorprese, tra le quali sono certamente da ricordare l’esposizione delle auto al cospetto del Duomo di Pisa, la sfilata sulle mura di Lucca e la sosta alla Casa Natale di Enzo Ferrari a Modena. Tra le vetture iscritte all’evento ci sono i modelli più significativi della storia del Cavallino Rampante: esemplari come la 340 Mille Miglia, la 250 SWB, la 250 Le Mans, la 250 Tour de France, la 500 TR, la 860 Monza. Sarà una “mostra itinerante” mai vista prima, un’occasione unica per ammirare i 70 anni del mito Ferrari.

No comments

*