Pietrasanta estende la differenziata: porta a porta anche nella fascia tra il centro e Marina

0

PIETRASANTA – Il porta a porta si estende alla fascia di campagna compresa tra il centro e Marina di Pietrasanta. Spariscono, dunque, gli ultimi cassonetti spesso oggetto di orribili discariche. Insomma il Comune di Pietrasanta punta sempre di più alla differenziata andando ad includere nel servizio di porta a porta le circa 3500 utenze domestiche e 600 commerciali della campagna (per intendersi Pollino, Africa, Macelli, Crociale ecc.) Nel complesso si tratta di 12 mila utenze che in tutto il territorio comunale dal 12 gennaio saranno coperte dal servizio. Restano fuori, infatti, i soli abitati di Capriglia e Capezzano Monte, la parte alta di Solaio, parte di Vitoio e parte di Valdicastello. Questa mattina | 4 novembre, la presentazione alla stampa del servizio, in municipio, con l’assessore alle politiche ambientali Italo Viti e il direttore generale di Ersu Walter Bresciani Gatti.

“Il calendario sarà precisato nelle prossime settimane – spiega l’assessore Italo Viti – quando incontreremo in loco i cittadini interessati dalla novità. Ci aspettiamo l’ottima risposta già ricevuta dalle altre zone coperte dal porta a porta. La raccolta si svolgerà con le stesse modalità, tranne nella raccolta del verde: trattandosi di campagna sarà effettuata ogni 15 giorni. Spingiamo così il compostaggio domestico che porta all’utente una riduzione del 10 % sulla quota variabile della TARI”.

“Due sono gli obiettivi che ci siamo posti – prosegue l’assessore Viti – la riduzione di almeno il 60% della frazione di indifferenziato conferita a Pioppogatto arrivando così ad una quota di raccolta differenziata pari al 71,5% circa, e di non aumentare la TARI, ma anzi di abbassarla considerando che il costo del servizio porta a porta sarà abbattuto dalla minor spesa per lo smaltimento dell’indifferenziato e dai maggiori ricavi dalla vendita del materiale differenziato. Contiamo di portare la spesa per l’indifferenziato a Pioppogatto da 1 milione e 600 mila euro a 550 mila euro”.

Ma non è la sola novità. Nell’ottica di ottimizzare il servizio, sarà modificata la fascia di raccolta a Marina di Pietrasanta che si svolgerà durante il mattino e non più il pomeriggio. Rispondendo ad una esigenza turistica di maggior decoro non si vedranno più i sacchetti dell’immondizia lasciati davanti casa per ore ed ore: il servizio provvederà alla loro rimozione nelle prime ore del mattino. Per l’indifferenziato, inoltre, saranno distribuiti, nella fascia costiera e di campagna, appositi bidoni grigi.

No comments

*