Pietrasanta, sabato si inaugura la mostra “La casa di Pietra”

0

PIETRASANTA – Inaugura Sabato 23 maggio 2015 alle ore 17.00 la mostra “La Casa di Pietra” ospitata nella sua sesta tappa espositiva dal Comune di Pietrasanta nella splendida Sala delle Grasce; uno spazio affascinante che si affaccia sulla Piazza del Duomo e che fa parte del complesso storico del Chiostro di Sant’Agostino.

La mostra, ideata e curata da Gumdesign, sarà aperta dal 23 maggio al 14 giugno 2015 e si svolgerà in concomitanza con la grande antologica dedicata ad Igor Mitoraj; un modo per visitare la città che ha fatto della cultura il suo leit motiv e che ha saputo rigenerare il tessuto economico e turistico di qualità.

Per l’occasione sono state coinvolte altre quattro imprese artigiane ed industriali che hanno prodotto tre nuove collezioni disegnate da Gumdesign: Favret Artistic Mosaic, Ivv952, Massima Marmi, Studio Formart. In esposizione una quarta collezione prodotta dalle aziende già presenti Cusenza Marmi e Colle Vilca:

CUMULI / vasi / aziende Studio Formart + Ivv952 EGOCENTRICO / centrotavola / aziende Studio Formart + Adeglas TRAME / centrotavola / aziende Favret Artistic Mosaic + Massima Marmi VERSATILE / kit cocktail e liquori / aziende Cusenza Marmi + Colle Vilca

Sono raggiunte così venti collezioni di prodotto che fanno oramai de La Casa di Pietra un momento unico e rappresentativo per il mondo del progetto, dell’artigianato e dell’impresa; un saggio sapiente che contamina il mondo del marmo con il mondo di materiali completamente diversi come l’acciaio, il cuoio, il cristallo, l’argento, il legno, il gres…

Un racconto per immagini in uno spazio che racchiude e comprime il tempo attraverso la memoria e l’immaginazione dalla forma iconica della casa; un allestimento che si sviluppa lungo un nastro rivestito da tessere di mosaico definiscono lo spazio abitativo.

Al centro i ceppi di lavorazione, case/incudine in acciaio capaci di generare il mosaico artistico; uno spazio vuoto per raccontare un percorso che conduce alla “partenza”.

La pietra da sempre affascina l’uomo, le civiltà, che hanno attribuito ad essa virtù, significati e poteri magici. La casa rappresenta il senso di agio personale e di benessere con sé e con l’esterno, significa sicurezza, protezione e punto di riferimento sin dai remoti tempi delle caverne. Al significato di rifugio sicuro si aggiunse presto quello di spazio dove poter esprimere ciò che era per loro più importante divenendo espressione, narrazione, specchio dei contenuti affettivi, simbolici, comunitari: riflesso del loro mondo.

La casa rappresenta le nostre radici, la nostra memoria, la pietra la nostra immaginazione. La Casa di Pietra diviene spazio ancestrale, eco e contenitore del nostro mondo.

Gli oggetti de La Casa di Pietra sono tracce della memoria, sunti di passaggi della nostra storia: fatti ed eventi del nostro passato come risultato di un’indagine mnemonica e non critica, sono “racconti emersi” che uniscono la pietra a materie prime e naturali ripercorrendo frammenti di ricordi evolutivi.

La mostra è, come di consueto, accompagnata da un libro che descrive il progetto attraverso testi ed illustrazioni concettuali, dotato di copertina fustellata ed introdotto da Carlo Branzaglia.

La Casa di Pietra ha ricevuto il premio Best Communicator Award 2014 “per il delicato allestimento che parte da un’interpretazione iconica della casa come matrice per comporre un mosaico di forme potenzialmente infinite” da una giuria d’eccezione composta da Giorgio Tartaro, Luca Molinari, Livia Peraldo Matton, Patrizia Pozzi e Marco Romanelli.

main partner Friul Mosaic

partner Adeglas / Cusenza Marmi / De Castelli / Dedalo Stone / De Vecchi Milano 1935 / Favret Artistic Mosaic / Ivv952 / Marmo Service / Massima Marmi / Massimo Ligeri Marmi / Nerosicilia / Officine Sandrini / Ornamenta / Purapietra / Rossi Navi / Serafino Zani / Stefano Parrini / Studio 14 / StudioFormart / UpGroup / Vanixa / Vilca

partner tecnico Adeglas / Fedrigoni / Officine Sandrini / Pezzini Editore / Punto Neon / Riva 1920

11038583_10205785973982240_8954169198502534579_o

No comments

*