Pineta di Ponente, arrestato uno spacciatore

0

VIAREGGIO – Continua l’attività di contrasto allo spaccio di sostanze stupefacenti nelle zone critiche della città. Nel pomeriggio di ieri, personale del Commissariato di Polizia di Viareggio ha effettuato un servizio antidroga all’interno della pineta di ponente. Gli agenti hanno individuato il posto dove un extracomunitario effettuava la sua attività di spaccio: un ponticello, nascosto fra gli alberi, situato nelle vicinanze della via Buonarroti, ove lo stesso aspettava i suoi “clienti”.

Dopo aver atteso che consegnasse una dose ad un consumatore, gli agenti sono entrati in azione: lo spacciatore si è dato a precipitosa fuga a bordo della sua bicicletta, inseguito dai poliziotti. Un agente è saltato in sella ad una bici, presa momentaneamente in prestito ad un passante e dopo poche centinaia di metri ha raggiunto ed acciuffato il fuggitivo.

Accompagnato negli Uffici del Commissariato è stato identificato per Sadik Brahim, venticinquenne marocchino, in Italia senza fissa dimora, completamente sconosciuto alle forze dell’ordine. Arrestato per detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente, addosso aveva 2 grammi di cocaina e le banconote appena ricevute dall’acquirente, è stato anche indagato in stato di libertà perché irregolare sul territorio nazionale. Lo stesso, nella mattinata odierna, sarà processato con rito direttissimo presso il Tribunale di Lucca. Nei suoi confronti sono state avviate le pratiche per l’espulsione dal territorio nazionale.

Il compratore, identificato per T.I., nato in provincia di Trapani nel 1974, residente a Montecatini Terme, pluripregiudicato che, grazie all’intervento dei poliziotti non ha fatto in tempo a ricevere la dose di “roba”, è stato indagato in stato di libertà perché contravventore al foglio di via obbligatorio, con divieto di ritorno per tre anni nei comuni della Versilia, emesso dal Questore di Lucca lo scorso 8 settembre.

No comments

*