“Pintù, sogno di bimbo” in scena a Camaiore

0

indexE’ stato presentata questa mattina “Pintù, sogno di bimbo” operetta che sarà portata in scena il 22 dicembre al Teatro dell’Olivo, in occasione della Festa del Comune di Camaiore, ricorrenza che celebra l’elevazione di Camaiore al rango di Città. Presenti il Sindaco Del Dotto, il consigliere delegato Santini, gli organizzatori dell’Associazione “Una finestra sulla città” e i bimbi delle scuole primarie del territorio, vestiti con gli abiti di scena. Lo spettacolo, scritto da Ciaramelli nel 1930, fu ripreso nel Dopoguerra da Suor Domenica, insegnante della Scuola delle Stimmatine. Il canovaccio racconta del piccolo Pintù e del suo sogno che lo porterà, tra mille peripezie, in un viaggio di redenzione tra l’Olanda e il lontano Oriente.
La messa in scena è curata da Luca Santini e da Susanna Altemura rispettivamente per la parte drammaturgica e per quella musicale. L’Associazione organizzatrice ha voluto sottolineare il valore storico di questa ripresa perché racconta, oltre alle vicende narrate, uno spaccato di vita camaiorese e di conseguenza persone e luoghi che costituiscono le radici della città. Un patrimonio che oggi va consegnato ai giovani interpreti del 2015 e che sarà celebrato dal nuovo libro di Aldo Marchi “Storie di Camaiore sul filo della fantasia e della realtà”. Il volume sarà presentato sabato 12 dicembre alle ore 17 presso il teatrino dell’Oratorio Anspi Il Colosseo. In occasione dello spettacolo saranno a teatro gli attori di sessanta anni fa.
“Una rappresentazione di altri tempi, che ci riporta ad anni nei quali gli italiani non si erano dimenticati di esser stati migranti verso i paesi più ricchi e moderni e nei quali ci si apriva all’Europa e all’Africa come un Paese solidale e accogliente. La storia di Pintù è la storia di qualsiasi essere umano che vive fra bene e male e ci ricorda come proprio l’essere umano abbia un valore per quello che è e in quanto tale va protetto, a prescindere dal colore della pelle o dal paese di nascita. Un linguaggio umile e semplice che ci riporta in un mondo fiabesco e avventuroso, con la penna e le parole della nostra gente”, il commento del Sindaco Del Dotto a margine della conferenza stampa.

No comments

*

Massarosa ricorda la Liberazione

MASSAROSA – Una cerimonia resa ancor più suggestiva e commovente dalle parole di alcuni superstiti e testimoni, quella che si è svolta sabato 19 settembre ...