Pista ciclo-pedonale di Querceta: i lavori procedono a ritmo serrato

0

QUERCETA – Procedono a ritmo serrato e secondo programma i lavori per la realizzazione del secondo lotto della pista ciclo-pedonale di Querceta. Il cantiere è assestato in questi giorni nella zona del ponte autostradale, prossimo ormai a realizzare l’allaccio con la ciclopista già esistente presso la piscina comunale. Se il tempo si manterrà stabile la conclusione dei lavori avverrà entro la fine del mese di maggio.

Ieri pomeriggio l’assessore ai lavori pubblici Giuliano Bartelletti e i tecnici responsabili della progettazione e dei lavori, architetti Guido e Enrico Bascherini, hanno compiuto un sopralluogo per un punto della situazione a poco più di tre mesi dall’apertura del cantiere. «Con l’ufficio tecnico comunale abbiamo costantemente monitorato l’andamento dell’intervento. Il sopralluogo di ieri è servito per un’ulteriore verifica in una fase ormai piuttosto avanzata dei lavori», dichiara l’assessore Bartelletti. «La situazione è ancora piuttosto fluida, con tratti già praticamente completati, come quello fra via D’Annunzio e via delle Ciocche – che include l’attraversamento del fiume Versilia e vede già installata anche la nuova illuminazione – ed altri che si stanno delineando. Tra qualche giorno l’allaccio con il breve tratto di ciclopista alla piscina comunale darà un segnale anche simbolico di completamento del tracciato. Nel corso dell’intervento non è emersa fino ad oggi nessuna particolare difficoltà ed anzi fra residenti, titolari di attività e direzione dei lavori c’è stato un costante dialogo che ha permesso di discutere e realizzare con puntualità piccoli adattamenti tecnici e migliorie emerse in corso d’opera come auspicabili o necessarie. Ancora poche settimane di attesa, quindi, e saremo pronti per l’inaugurazione, prevista per il mese di giugno. Non nascondiamo la soddisfazione di intravedere la linea di arrivo di un’opera sulla quale il Comune di Seravezza è impegnato da diversi anni. Un’opera che dovrà inserirsi, come più volte accennato, in un quadro più ampio di miglioramento della mobilità sostenibile sia all’interno del nostro territorio che verso i comuni vicini e che dovrà essere difesa con particolare determinazione da quegli automobilisti che purtroppo dimostrano ancora scarso rispetto per le aree riservate ai pedoni e alle biciclette, come giustamente hanno rilevato proprio in questi giorni alcuni cittadini».
 
Come da progetto, il nuovo tratto di ciclo-pedonale – circa 560 metri – sarà in piena continuità estetica e strutturale con quello già realizzato fra il centro di Querceta e via D’Annunzio: stessa tipologia di asfaltatura e di segnaletica, stessi cordoli, stessa illuminazione. «Dal confronto con i cittadini e con gli operatori economici sono emerse necessità alle quali abbiamo risposto con piccoli adattamenti del progetto», spiegano gli architetti Bascherini. «Ad esempio sono stati realizzati numerosi pozzetti drenanti per facilitare lo smaltimento delle acque piovane, soprattutto in corrispondenza delle aree residenziali, è stata creata un’aiuola sopraelevata, inizialmente non prevista, all’intersezione fra via delle Ciocche e via Federigi, lato mare, per rendere più sicura la circolazione, sono state predisposte particolari vaschette in cemento all’inizio e alla fine del Ponte di Tavole per agevolare l’accesso alla ciclabile. Sempre sul ponte, il guard-rail è stato raddoppiato aggiungendo a quello metallico una protezione interna in legno ad ulteriore salvaguardia di chi transiterà sulla pista».

No comments

*