Poletti: “Alla riunione del Comitato portuale partecipino tutti i soggetti istituzionali”

0

VIAREGGIO – Il lavoro del Comitato portuale nelle prossime settimane sarà molto impegnativo. Si parte con la riunione del 19 gennaio, convocata per le problematiche relative al bando di assegnazione dell’area ex Billette, che è propedeutica alla ben più articolata definizione del documento che andrà a regolamentare le modalità di assegnazione delle concessioni nel porto. Inoltre si dovrà decidere il percorso di discussione sul tema relativo al frazionamento del Polo nautico in conseguenza della decisione del Tar. Infine dovrà essere dato seguito alla fase di ascolto che l’Autorità ha svolto sul tema del piano regolatore portuale, al fine di entrare nel merito delle proposte di modifica. Un lavoro particolarmente importante e impegnativo che ha bisogno di tempi rapidi anche a causa della fase di difficoltà economica in cui ci troviamo. Viareggio ha già perso troppe occasioni e la città ha bisogno di strumenti efficaci per ridare impulso all’economia. “Mi chiedo però – afferma Luca Poletti, presidente CNA Lucca e membro del comitato portuale per conto della Camera di Commercio di Lucca –  se tutto questo può avvenire senza che siedano allo stesso tavolo i giusti attori. Mi spiego meglio: l’Autorità portuale regionale vede nel comitato la presenza della Regione, del Comune di Viareggio, della Provincia e della Camera di Commercio. Tutte componenti istituzionali che hanno il compito di assolvere anche una funzione di sintesi politica in merito alle scelte da fare, sentite ovviamente le categorie e i sindacati rappresentati nella commissione consultiva. Nella complicata situazione in cui si trova Viareggio, anche in seguito al commissariamento del Comune, sarebbe opportuno che già alla riunione del 19 gennaio fossero presenti i soggetti politici e non dei funzionari delegati che, con tutto il rispetto per il loro ruolo, non possono assolvere ai compiti propri degli attori istituzionali. L’ingegner Morelli sta facendo un ottimo lavoro però ricordo che il segretario non fa parte del comitato portuale ma ne attua solamente gli indirizzi. Quindi è compito dei soggetti istituzionali coadiuvare il suo lavoro e metterlo nelle condizioni di operare al meglio. La Camera di Commercio farà la sua parte dando il proprio contributo di idee e proposte garantendo una continuità di presenza alle attività del comitato”.

 

No comments

*