Polpette con ami da pesca, il bassotto Oscar muore in spiaggia

1

FORTE DEI MARMI – E’ morto sull’arenile fortemarmino. Ucciso dal killer dei cani. Mentre giocava, spensierato e felice.

12313589_10206937346249728_1497135730016916746_nDopo le polpette avvelenate con il lumachicida, quelle imbottite di chiodi e lamette per la barba, questa volta il “genio del male” ha inventato una nuova ricetta per farcire i suoi bocconi letali: ami da pesca. Non c’è pace in Versilia per i 4 zampe. Prima a Viareggio, poi a Pietrasanta e ora a Forte dei Marmi. “La cattiveria o forse la follia di chi ha preparato la polpetta avvelenata che ha ucciso il bassottino Oscar sulla spiaggia di Vittoria Apuana mi lascia sgomento”. A scriverlo è Francesco Monaci: “Come iscritto all’ENPA ( ente nazionale protezione animali ), come cittadino, come persona profondamente affezionata al proprio cane! Quando si arriva a preparare una trappola-killer con tre ami da pesca legati stretti da un filo, vuol dire che il livello di crudeltà e di perversione dell’esecutore è davvero preoccupante! Come sono truci e preoccupanti tutti gli episodi simili che si sono verificati ultimamente in Versilia”. Nonostante le statistiche ci dicano che l’85% delle famiglie italiane hanno nelle loro case un animale di affezione, nonostante siano noti gli effetti benefici della pet terapy, ancora la tutela degli animali non è considerata a pieno titolo uno strumento importante con cui si misura il livello di civiltà di una popolazione.

1 comment

Post a new comment

*