Polstrada e scuole insieme per il progetto Icaro 2014

0

All’interno dei locali della Sezione Polizia Stradale, nei giorni 11 e 12 giugno 2014, si svolgeranno le giornate conclusive del progetto di educazione stradale “Icaro 2014”, promosso dalla Polizia Stradale, dedicata anche quest’anno ai bambini delle scuole dell’Infanzia e Primarie di questa provincia.

Al suddetto progetto, realizzato dagli insegnanti e da personale della Polizia Stradale appositamente formato e diretto dall’Ispettore Capo  Angelo Chiocca, sono state interessate le scuole Primarie e per l’Infanzia di Balbano, “E. Pistelli”di Nozzano, “Papini” di S. Anna Lucca, “Giometti” di Porcari, Gallicano, “S. Marta” di Viareggio, “Del Carmelo” di Pietrasanta e la scuola per l’Infanzia “Il Giardino” di Lucca – centro storico, per un totale di circa 300 bambini.

I bambini della scuola “Papini” di S. Anna, durante una visita alla sede della Polstrada di via Pisana hanno avuto modo di partecipare ad una  breve lezione teorica sul rispetto delle regole per poi cimentarsi in tutta sicurezza nella prova pratica sul circuito stradale allestito nel piazzale, mentre in data 11 e 12 giugno tale lezione teorico/pratica sarà tenuta per la scuola “Il Giardino” di Lucca – centro storico.

Particolare attenzione quest’anno è stata rivolta al programma previsto per la scuola primaria ed infatti gli alunni delle classi 1^ e 3^ della “S. Marta” di Viareggio hanno partecipato ad una serie di incontri con la  proiezione di cartoni animati sul tema della sicurezza stradale con particolare riferimento al rispetto delle regole elementari sulla circolazione nelle strade di pedoni e ciclisti. Sono stati realizzati dai bambini dei disegni con i consigli per i genitori che si mettono alla guida di un veicolo e nel corso dell’incontro serale, svoltosi in data 23 maggio 2014, c’è stata la partecipazione ed il coinvolgimento anche dei genitori, a cui sono state illustrate le finalità del Progetto Icaro. Mentre i bambini venivano intrattenuti dagli agenti con prove pratiche, ai genitori sono stati mostrati filmati e immagini in 3D di alcune tipologie di incidenti stradali per far meglio comprendere la conseguenza dannosa della violazione di alcune norme di circolazione stradale. Particolarmente emozionante è stato quando ciascun bambino ha letto il proprio pensierino sul tema della sicurezza stradale, rivolto ai propri genitori.

Il progetto prosegue con la supervisione scientifica del Dipartimento di Psicologia dell’Università “La Sapienza” di Roma che si occupa della formazione del personale della Polizia Stradale chiamato ad intervenire nelle scuole al fine di valutare l’efficacia della campagna per poi tracciare i nuovi percorsi di intervento.

No comments

*