Povertà sommersa in aumento

0

VIAREGGIO – Povertà sommersa in aumento. Quello che dichiara il Germoglio è la pura verità. Le molte voci che arrivano agli uffici comunali da parte di singoli cittadini, associazioni, parrocchie fanno emergere le reali condizioni in cui vivono famiglie, piccoli imprenditori, commercianti caduti in disgrazia, disoccupati, persone rimaste sole, che si trovano a dover chiedere un aiuto per fare la spesa, ma poi chiedono altresì un aiuto per pagare le bollette, gli affitti ed altro: un minimo vitale per sopravvivere. “L’associazione il Germoglio – commenta la ex assessora Isaliana Lazzarini – offre il proprio impegno a famiglie in difficoltà e ai loro volontari si rivolgono persone indirizzate dal servizio sociale e per questo tutti noi li dobbiamo ringraziare. Come dobbiamo ringraziare tutte le altre associazion, l’Araba Fenice, la Caritas, le parrocchie di don Bosco, S. Paolino, la chiesa della Resurrezione, il gruppo Vincenziano, Croce Verde, Misericordia, il CAV e tante altre che offrono il loro tempo e quanto riescono a raccogliere per i bisognosi. Un aiuto viene dato anche con l’attuazione del progetto Il Buon Samaritano (L. 155/2003), convenzione tra Comune-Asp-Caritas, che con azioni di riduzione dello spreco alimentare delle scuole cittadine  viene rifornita la mensa allestitata nella Chiesa di S. Antonio. Ma anche questo non risolve il grave problema delle nuove povertà. L’ammininistrazione comunale aveva ben chiara la situazione e più volte rivolgendosi al ragioniere capo di Viareggio, dopo le molte insistenze espresse anche dagli uffici e dal Dirigente si è sentita rispondere che il comune non deve gestire il sociale perchè non è spesa obbligatoria, sua precisa convinzione al di là del dissesto. Nonostante la fine dell’amministrazione sono continuamente a chiedere al Commissario Romeo che valuti la situazione in cui vivono i nostri concittadini che hanno diritto a risposte concrete, non di elemosine. Le richieste di incontro sono state protocollate anche con documenti dalla lettura dei quali non ci si può sottrarre, non lo può fare neppure un Commissario Prefettizio”.

Isaliana Lazzerini ex- assessore al sociale del Comune di Viareggio

No comments

*