PRC “Caprili”: “Appoggiamo Antonini perché siamo la sinistra senza scheletri nell’armadio”

0

VIAREGGIO – A poche ore dalla “discesa” in campo di Filippo Antonini ( leggi anche: E’ Filippo Antonini il candidato della sinistra ) il ‘Circolo N. Caprili’ di Rifondazione Comunista spiega i suoi perché dell’adesione al progetto di “Viareggio bene comune”.

“Il nostro circolo – spiega in una nota la segretaria, Roberta Natucci –  ha sempre amato definirsi “Rifondazione è un’altra cosa”, dato che crediamo seriamente, e lo stiamo dimostrando, che la politica nasce dalla volontà di affrontare insieme i problemi e le questioni che riguardano tutti.

Siamo nati in mezzo alla gente ed alle lotte sociali, alla luce di azioni trasparenti e chiare prese di posizione, coerenti e quindi leggibili da tutti. Lontano dalle piccole azioni di bottega, dai giochini e dalle sudditanze che servono solo a piccoli gruppi e personaggi per ottenere poltrone e mantenerle”.

E’ stata dura tenere la barra dritta: “Abbiamo portato avanti il nostro modo di far politica nelle strade nonostante le critiche, le censure, i mezzucci che avevano il solo intento di censurarci per imbavagliarci. Così andiamo a testa alta come circolo di militanti sempre presenti alle lotte per la salvaguardia dei beni comuni, casa, acqua e spiagge insieme a movimenti, comitati, associazioni, insieme alla gente comune, quella vera. Questi sono i nostri soli referenti ed è con loro che dovremo confrontarci. Questa crediamo sia la vera faccia di Rifondazione”.

La Coalizione delle forze di sinistra una vera rinascita per la città ?.  “Vogliamo mettere – continua Natucci –  i beni comuni come lavoro, ambiente, salute, casa, cultura, partecipazione democratica al centro del programma di governo della città. Da una Viareggio martoriata da amministratori scellerati, che hanno fatto esclusivamente i loro piccoli interessi di bottega possiamo contribuire a creare un luogo condiviso e veramente di tutti.Questa visione di rottura col passato e con le caste degli amministratori ingordi, impone fin da adesso una rigida coerenza, tra l’altro totalmente condivisa dalle altre forze di sinistra in campo: questa coalizione  include esclusivamente quei soggetti, gruppi, movimenti, partiti e circoli alternativi al PD e che abbiano chiaramente preso le distanze dall’ex amministrazione Betti”.

“Ci teniamo – conclude l’esponente del circolo Caprili – a mantenere la faccia pulita davanti a tutti quelli a cui ci presenteremo. Senza scheletri nell’armadio. Che  le maschere a Viareggio servano solo per i lieti eventi e non per nascondersi e fregare la gente”.

No comments

*