Premio Zini, vince l’orto matematico

0

CAMAIORE – Alla Scuola Media “E. Pistelli” dell’Istituto Comprensivo di Camaiore 1 (scuola secondaria di 1 grado) il Premio Zini per il progetto di educazione ambientale dell’orto matematico. Sbaragliata la concorrenza di tantissime scuole toscane chehanno partecipato alla XIX edizione del Premio organizzato dall’istituto Professionale per l’Agricoltura e l’Ambiente Barone de Franceschi e dedicato a Renzo Zini, professore e preside dell’Istituto per 25 anni. Promosso in collaborazione con Coldiretti e Campagna Amica, è la prima volta che il Premio finisce in Versilia. Alla scuola di Camaiore è andato un assegno di 700 euro che potrà spendere per le attività didattiche e per proseguire l’interessante ed originale percorso di educazione ambientale che l’Istituto ha condotto in collaborazione con Coldiretti  (info su www.lucca.coldiretti.it e pagina ufficiale Facebook) e con il Comune di Camaiore per la coltivazione di un terreno difficile da lavorare. L’idea che ha stimolato gli studenti èstata quella di associare alla cura e coltivazione di un orto scolastico, lo studio della matematica, che si ritrova nelle forme, nelle misure, nell’utilizzo di frazioni e formule, nei calcoli… Ecco che le piantine che devono esser trapiantate nell’orto, in moduli misurati e disegnati sul terreno, permettono di applicare una nuova disciplina l’agrimatica. Inizialmente è stato costruito l’albero matematico di Natale, utilizzando canne di bambù prese dal giardino della scuola e, con solo materiale riciclato, sono statirappresentati numeri, figure, relazioni e formule in modo colorato e creativo. “L’Orto Matematico rientra tra le iniziative stimolate dal nostro progetto di Educazione alla Campagna Amica – spiega Coldiretti – che nasce proprio con l’obiettivo di far incontrare il mondo della scuola e l’agricoltura, sensibilizzando i giovani ai valori della sana alimentazione, della tutela ambientale e dello sviluppo sostenibile del territorio. In Versilia, da alcuni anni, questi progetti hanno trovato fertile humus attraverso iniziative come le Agri-Olimpiadi che hanno coinvolto più scuole ed istituti o l’orto scolastico alla scuola materna dell’Africa nel Comune di Pietrasanta. Ogni anno riceviamo tantissime proposte per accompagnare le scuole in questo percorso di educazione al vivere bene e nel rispetto della natura”. A ritirare il premio, nell’Auditorium Terzani della Biblioteca San Giorgio diPistoia, una delegazione dei giovani che hanno “coltivato” in prima persona l’orto matematico accompagnati dalle loro insegnanti.

Insieme alla Fondazione Agraria Barone de Franceschi e alla Biblioteca San Giorgio hanno contribuito al premio patrocinato da Ufficio Scolastico Provinciale, Regione Toscana, Provincia e  Comune di Pistoia e Uncem: Fondazione Cassa di Risparmio di Pistoia e Pescia, Fondazione Banche di Pistoia, Vignole e Montagna pistoiese, Fondazione Giorgio Tesi onlus, Collegio provinciale degli agronomi di Pistoia, Cisl Scuola, azienda agricola Gieffe, Banca di Pistoia, Banca di Masiano, azienda Innocenti&Mangoni Piante, Giardino zoologico di Pistoia, Vibanca San Pietro in Vincio e Agrivivai.

Per saperne di più sul progetto “Educazione alla Campagna Amica” vai alla pagina http://www.donneimpresa.coldiretti.it/Pagine/educazione-Campagna-Amica.aspx

Per informazioni www.lucca.coldiretti.it pagina ufficiale Facebook e Twitter @ColdirettiTosca

No comments

*