Prevenzione, con “Passi” stili di vita e comportamenti a rischio

0

VERSILIA – Il Passi è un sistema di sorveglianza continuo sui comportamenti, che possono influenzare la salute dei cittadini (abitudini alimentari, fumo, attività fisica), e sugli interventi preventivi messi in campo dalle Aziende Sanitarie Locali e dalle Regioni.

Passi, nato dalla collaborazione tra il Ministero della Salute e le Regioni, con il coordinamento del Centro nazionale di epidemiologia, sorveglianza e promozione della salute (Cnesps), è realizzato dalle Aziende USL. Le informazioni sono raccolte, telefonicamente, da operatori delle Aziende che intervistano un campione di persone residenti, tra i 18 e i 69 anni, estratto casualmente dalle anagrafi sanitarie. Passi è una rappresentazione degli stili di vita e dei comportamenti a rischio nella popolazione adulta, dei bisogni di salute percepiti e dell’adesione dei cittadini ai programmi di prevenzione.

Da gennaio 2010 a dicembre 2012, nella Ausl 12 di Viareggio sono state intervistate 767 persone nella fascia 18-69 anni, selezionate con campionamento proporzionale stratificato per sesso e classi di età dalle anagrafi sanitarie.

No comments

*

Scuola: contributi per fasce più deboli

PIETRASANTA – Contributi per l’acquisto di libri, materiale didattico e servizi scolastici: pubblicato il nuovo bando del “Pacchetto Scuola”, che sostituisce i contributi per Borse ...