Primo giorno di scuola: gli auguri del Sindaco Giorgio Del Ghingaro

VIAREGGIO – «Inizia la scuola ed ogni inizio è sempre una nuova avventura. Due settimane di settembre sono volate tra i libri nuovi e la frenesia dei compiti estivi dimenticati nei giorni al mare: adesso il fatidico “primo giorno” è alle porte e va affrontato con spirito di novità e di scoperta. Buon inizio ai dirigenti scolastici, impegnati ad affrontare gli innumerevoli problemi e le tante difficoltà. Ai docenti che insegnano con passione e abnegazione: avete il compito, non sempre facile, di prestare attenzione e ascolto, di sostenere la motivazione di rinnovare la curiosità. A tutto il personale scolastico, insostituibile e prezioso. E poi buon lavoro agli studenti: da quelli che per la prima volta varcheranno la porta di un nuovo istituto, a quelli che nei prossimi mesi concluderanno un percorso. Per tutti il primo giorno porterà un carico di sogni e di piccole grandi apprensioni. Un pensiero speciale ai bimbi più piccoli: per il primo gradino salito del lieve ma inesorabile distacco dalla famiglia verso l’indipendenza. Con gli anni nasceranno simpatie, avversioni e primi amori. Imparerete l’autostima, l’appoggio, l’amicizia. A scuola si sperimenta la vita, con le sue contraddizioni, comunque al riparo, in ogni caso protetti. E soprattutto si studia. A tutti auguro un percorso scolastico proficuo, che possa arricchirvi ogni giorno di qualcosa: gli insegnanti vi aiuteranno a cercare il vostro faro, quella stanza tutta per voi dove lavorare, crescere e diventare uomini e donne cittadini del mondo. Buon anno scolastico».

Il Sindaco Giorgio Del Ghingaro

 «La scuola dava peso a chi non ne aveva, faceva uguaglianza.

Non aboliva la miseria, però tra le sue mura permetteva il pari.

Il dispari cominciava fuori».

Erri De Luca