Profughi a Torre del Lago, i residenti pronti a fare picchetti: alla diretta anche Salvini

1

TORRE DEL LAGO – Profughi, torrelaghesi sul piede di guerra stasera in tv alla diretta di 50 News Versilia. Una cinquantina i residenti che si sono ritrovati al bar “Lo scivolo” ai microfoni del collega Gabriele Altemura e pronti non solo a costituire un comitato ma anche a fare picchetti il giorno dell’arrivo degli immigrati nella frazione pucciniana.

12341073_1752148275017237_4523436570889539534_nindexPresenti anche il capogruppo consiliare del Movimento Cittadini Viareggio e Torre del Lago, avvocato Massimiliano Baldini, e i consiglieri Athos Pastechi e Alfredo Trinchese, rispettivamente di Forza Italia e Lega Nord. “Torre del Lago vive già da anni una situazione di disagio, sia per il campo Rom che per i vari personaggi che dagli anni ’70 sono stati mandati qui al confino. I profughi non li vogliano”, questo, in sintesi, il pensiero di tutti. In collegamento dagli studi, Massimo Baldini di Fratelli d’Italia, e poi fuoriprogramma l’intervento in diretta da Firenze del segretario nazionale del partito del Carroccio, Matteo Salvini che oltre a spiegare le ragioni del no ai profughi per motivi di sicurezza e per rispetto a tutti quegli italiani che privi di sostentamento da parte dello Stato sono costretti a vivere per strada, i più fortunati in auto, ha ribadito che tornerà a Viareggio il 2o gennaio prossimo in occasione della decisione del Tar Toscana sul ricorso presentato da Baldini per invalidare le elezioni amministrative.  Dei 26 pakistani in arrivo, questa la notizia appresa in serata, solo 17 saranno ospiti della struttura Andrea Doria sul viale Marconi, gli altri 9 saranno dislocati al Terminetto.

1 comment

  1. manlio 11 dicembre, 2015 at 08:57 Rispondi

    signori sono torrelaghese anche io e purtroppo dico che se hanno deciso cosi’ sono cazzi,e’ 30 anni che lottiamo con gli zingari sul lago che rubano ,lottiamo con i marocchini che spacciano, con quelli dell’est che vivono nella bella pineta con baraccopoli e il parco fa le multe ai cercatori di funghi e a loro niente pur sapendo che delinquono rubando biciclette , motorini,ecc.ecc ora tra i paesani che sono davanti alla pensione ci sono persone che all’epoca erano in comune a viareggio chi assessore chi consigliere e non hanno fatto niente x salvaguardare il paese un saluto da un torrelaghese incazzato p.s ma non con i pakistani ma con chi fino ad oggi non ha fatto niente e che poteva fare

Post a new comment

*