Pucciniano, appello a Romeo: “Commissari la Fondazione”

0

TORRE DEL LAGO – “La Fondazione Pucciniana sta venendo giù, ma nonostante tutto la Presidente Mazza ha il coraggio di programmare la stagione teatrale 2015. Ma ci sarà un 2015 per il Pucciniano dopo che si è speso e spanso come se nulla fosse? La Presidente, prossima alla scadenza, non riesce nemmeno a pagare gli stipendi dei dipendenti, figuriamoci se può pagare i fornitori della Fondazione per l’edizione 2014.
Il mutuo di 4 milioni di euro non è stato affatto coperto dalla Regione Toscana come invece aveva promesso in pompa magna il Governatore Enrico Rossi. La Fondazione e’ priva di liquidità. Ma dove vuole andare la Mazza? Crede davvero di avere i meriti necessari e caratteristiche sufficienti per farsi candidare in Consiglio Regionale lasciando il Pucciniano in queste condizioni?”. Alessandro Santini a ruota libera, fa appello al Commissario Prefettizio Valerio Massimo Romeo: “Sarebbe più opportuno e necessario che il Commissario Romeo facesse subito luce sulla gestione della Presidente/dipendente Mazza: forse sono stati impegnati e spesi soldi che la Fondazione nemmeno poteva permettersi.
Forse il Commissario Romeo farebbe bene a bloccare il Pucciniano e a chiedere  il Commissariamento da parte della Regione Toscana.
La Regione deve intervenire, lo ha fatto per il Carnevale ma a maggior ragione lo deve fare per il Pucciniano. 4 rappresentazioni nell’estate 2014, in tempo di crisi e alla vigilia della dichiarazione del dissesto del Comune di Viareggio, sono tante, se non troppe, anche per uno sprovveduto e soprattutto per chi ha un minimo di intelligenza. Una follia aver studiato un cartellone così ricco, ma soprattutto volerne proporre un altro altrettanto ricco per il 2015. Senza pensare agli inutili costi di rappresentazioni di poco ritorno come quella fatta in passeggiata davanti al Caffè Margherita solo ed unicamente per fare un po’ di fumo ma soprattutto per mettere in luce qualcuno. Le parentele e le amicizie che fanno solo spendere vanno accantonate e chi ha fatto spendere inutilmente ne deve rispondere. Solo il pensiero di tentare di  mettere mano a nuove spese per il personale   e prevedere una nuova, grande e costosa stagione con un ricco cartellone teatrale nel 2015 quando al Pucciniano sta venendo giù tutto fa necessariamente invocare il Commissariamento della Fondazione Pucciniana, almeno così la Sig.ra Mazza avrà tutto il tempo da dedicare alla sua sognata candidatura alle prossime Elezioni Regionali<“.

No comments

*