Un fiore bianco per Gaza: quasi 200 le persone presenti

0

LIDO DI CAMAIORE – Si sono “autoconvocati” e, ieri sera a Lido di Camaiore,  tante persone della società civile hanno manifestato la propria indignazione per i bombardamenti  su Gaza. Donne e bambini innocenti sono vittime delle azioni militari di Israele. Per protestare contro queste violenze e chiedere la fine dei raid  c’è stato un presidio di circa 200 persone, cui hanno partecipato anche i partiti della sinistra ma senza bandiere. L’unica bandiera era quella palestinese. Tutti ad  ascoltare gli interventi che si sono susseguiti dal megafono e poi il corteo ha sfilato lungo il pontile del Lido per andare a deporre fiori bianchi in mare per onorare le tante vittime di questo assurdo conflitto.

Tra i presenti anche il dottor Vincenzo Stefano Luisi noto cardiochirurgo che da anni compie missioni umanitarie a Gaza operando in condizioni difficili e contribuendo a salvare la vita di tante persone.

No comments

*