Rapinavano le coppiette in spiaggia, fermati un 19enne di Pescia e un minorenne di Lucca

0

VIAREGGIO – Questa notte, il Commissariato Viareggio ha tratto in arresto Pietro, Falese, di 19 anni e residente a Pescia, pluripregiudicato, e denunciato in stato di libertà un minore di 16 anni di Lucca, per rapina aggravata in concorso.

Nella nottata, infatti sono arrivate segnalazioni di due coppiette che, mentre si trovavano sulla spiaggia lungo la passeggiata di Viareggio, erano state minacciate da due giovani italiani che con un coccio di bottiglia intimavano di consegnargli tutti gli averi “per non avere problemi”. In particolare, uno impugnava il coccio della bottiglia rotta e mi e l’altro si posizionava dietro le giovani vittime per impedirgli la fuga verso la Piazza Mazzini.

Gli agenti delle Volanti del Commissariato hanno così elaborato un piano : sentite le descrizioni dei rapinatori fatte dalle vittime e la direzione di fuga dei due, hanno perlustrato nel buio la spiaggia, in modo da non farsi scorgere. Non appena avvistate le due sagome, intuendo dalle descrizioni che si trattava dei due giovani rapinatori, li hanno inseguiti e bloccati all’altezza del Bagno Nettuno.

Condotti negli uffici del Commissariato e controllati i due sono  stati trovati in possesso di un cellullare di marca i-phone e di vari contatti provento del reato che sono stati poi riconsegnati alle vittime.

Il maggiorenne è stato cosi dichiarato in arresto e associato in carcere a Lucca questa mattina, mentre il minorenne è stato denunciato in stato di libertà e riaffidato ai genitori.

 

No comments

*