“E’ regolare la procedura per la selezione del Comandante?”, Santini informa la Procura e presenta interrogazione

0

VIAREGGIO – “Il Regolamento Comunale sulle Procedure Concorsuali e Selettive, approvato nel 2011, prescrive un iter ben preciso per l’assunzione del personale. Per i dirigenti, in particolare, sono indicate dall’articolo 29 due prove scritte e una orale. Ma per le tre selezioni pubbliche bandite recentemente dal Comune per altrettante figure dirigenziali è previsto un unico colloquio, unitamente a una prova di conoscenza di lingua straniera e di informatica, più ulteriore (eventuale) confronto “motivazionale” con il sindaco. Il che favorisce una scelta della persona da nominare del tutto arbitraria”. Lo scrive Alessandro Santini, di Forza Italia: “Nell’interrogazione che ho inviato al sindaco e all’assessore Alberici e che ho trasmesso anche alla Procura di Lucca, per una verifica di regolarità sul procedimento adottato, chiedo se non sia per lo meno opportuno revocare questi bandi di selezione, così come sono stati strutturati e attivarne di nuovi, seguendo la regolamentazione vigente”.

Al Presidente del Consiglio Comunale
Paola Gifuni
Al sindaco di Viareggio
Giorgio Del Ghingaro
All’assessore al Personale
Valter Alberici
 
Interrogazione – Procedure di selezione per l’assunzione di nuovi dirigenti ex art. 110 Tuel
 
Il sottoscritto Alessandro Santini, consigliere comunale e coordinatore di Viareggio per il partito di Forza Italia,
 
PREMESSO CHE
Il Comune di Viareggio, con determinazioni dirigenziali n. 542, 544, 545, 546 e 547 del 30.05.2017 ha recentemente bandito tre selezioni pubbliche finalizzate all’assunzione a tempo determinato di altrettante figure dirigenziali con contratto ai sensi dell’art. 110 comma 1 del Tuel (D. Lgs. n. 267/2000), per le seguenti funzioni:
Direzione Progettazione Opere Pubbliche – Servizi Manutentivi – Edilizia – Protezione Civile – Patrimonio Concessioni Comunali – Pianificazione Urbanistica e Territoriale e Ambiente;
Dirigente Comandante della Polizia Municipale e Direzione Suap;
Direzione Gestione Finanziaria e Controllo Società Partecipate, Verifica Gestione Entrate Tributarie e Patrimoniali.
 
CONSIDERATO CHE
In tutti i bandi è prevista una procedura con unico colloquio, unitamente ad una prova di conoscenza di lingua straniera e di informatica, ed ulteriore eventuale colloquio con il Sindaco per verificare i profili motivazionali e le esperienze maturate.
 
RILEVATO CHE
Tale procedura non è conforme alle previsioni degli artt. 4 e 29 del Regolamento Comunale sulle Procedure Concorsuali e Selettive, approvato con deliberazione di Giunta Comunale n. 246 del 20.05.2011.
Infatti l’art. 4 (Modalità di accesso ai rapporti di lavoro a tempo indeterminato) stabilisce che:
“L’assunzione per la costituzione di rapporti a tempo indeterminato avviene mediante: 
a) concorso pubblico per titoli ed esami o per soli esami per i profili professionali ascritti alle categorie C e D e per i Dirigenti;”
L’art. 29 (Individuazione delle prove per le categorie e i profili professionali) aggiunge che:
“Nelle procedure concorsuali pubbliche per assunzioni a tempo indeterminato e determinato le prove d’esame consistono:
[…]
4) per i profili di area dirigenziale in due prove scritte e una orale.”
 
L’elusione di questa normativa regolamentare si presta, a parere dello scrivente, ad una scelta del soggetto da nominare del tutto arbitraria, poichè un semplice colloquio orale, pur finalizzato all’accertamento del possesso di comprovata esperienza e specifica professionalità, non fornisce adeguate garanzie di obiettività in assenza di definizione delle materie oggetto del colloquio e dei criteri di valutazione del candidato.
 
INTERROGA 
 
Il sig. sindaco di Viareggio e l’assessore al personale sull’opportunità e la necessità, in rispetto dei principi di legalità e di trasparenza degli atti amministrativi, di dover dare indirizzo al dirigente competente di revocare i bandi di selezione sopra descritti e di attivare nuove procedure conformi alla regolamentazione comunale vigente.
 
Alla presente interrogazione si richiede risposta in forma scritta. Si segnala inoltre che, della regolarità di tale procedura adottata per la suddetta selezione, è stata chiesta verifica alla Procura di Lucca.

No comments

*