Repubblica Viareggina porterà fiori il 25 aprile alla targa ai martiri di Sant’Anna al Principe di Piemonte

VIAREGGIO – Repubblica Viareggina saluta con favore la Festa della Liberazione dal nazifascismo, affermando che il 25 Aprile non è solo un giorno di ricordo e memoria verso coloro che sacrificarono la loro vita per la Nostra libertà, ma anche un giorno di riflessione e di lotta contro i vecchi ed i nuovi fascismi.

“Infatti – si spiega in una nota –  Repubblica Viareggina in questi mesi si è impegnata contro questi “sinistri ritorni”, attraverso la vigilanza e la mobilitazione popolare ed antifascista; basta pensare alla mobilitazione del 23 settembre a Pietrasanta, alle delibere antifasciste dei Comuni di Massarosa, Viareggio e Camaiore, alla mobilitazione contro Casa Pound, sempre nel Comune di Massarosa, al presidio a Viareggio contro la “Marcia su Roma”…Troppo spesso piccoli segnali, ma ugualmente allarmanti ed inquietanti, infangano la Nostra terra, “Medaglia d’Oro al valor militare” e testimoniano il salto di qualità di queste organizzazioni che si richiamano al ventennio: la bandiera della Repubblica di Salò sul Monte Sagro a poche centinaia di metri dal paese di Vinca, le bandiere della X Mas che sventolano a Pietrasanta… Episodi arroganti di fronte ad un antifascismo -troppo spesso- istituzionale e di facciata.Qualcuno dice che tutto ciò non possa essere impedito o negato, ma è proprio la Nostra Costituzione, nata dalla Resistenza, attraverso i primi tredici articoli, a reclamare vendetta e a ripudiare l’ideologia guerrafondaia, xenofoba, razzista ed omofoba, in una parola fascista!Per ricordare tutto questo, senza cadere nell’oblio che fa comodo a molti, anche quest’anno Repubblica Viareggina porterà la mattina del 25 Aprile un mazzo di fiori al Centro Congressi, presso la targa in memoria della Strage di S.Anna. Quest’anno con un’amarezza in più, riguardo al fatto che il “Principino” non è più un bene pubblico ma è stato svenduto all’asta ad una proprietà privata, come altri beni cittadini.Anche questo è resistere, perché la libertà e la liberazione sono un compito che non finisce mai!!!”