“Repubblica Viareggina, quella delle sassate nel 2015: ci riserviamo di agire per l’aggressione ricevuta”

1

VIAREGGIO -“Repubblica Viareggina, quelle delle sassate nel 2015”.

La replica a quanto affermato da RV ( LEGGI ANCHE: “Nessuna guerra tra popoli, processiamo i razzisti, niente resterà impunito”  ) arriva da Massimiliano Baldini:

“Riconosco nelle minacciose, violente, offensive ed infondate dichiarazioni rese quest’oggi da Repubblica Viareggina contro il sottoscritto, quello stesso atteggiamento e quello stesso clima di cui i medesimi furono protagonisti nel 2015, nel corso del comizio in Piazza Margherita al quale partecipai quale candidato Sindaco della città accanto a Matteo Salvini schivando lanci di uova e sassate !
Il solito metro democratico di una certa sinistra che evidentemente è nostalgica degli anni 70′ !
Sono questi atteggiamenti gli unici veri responsabili delle tensioni che hanno fatto seguito alla manifestazione di Massarosa, legittima, democratica, pacifica ed ampiamente partecipata dai cittadini perchè inerente temi come la sicurezza, particolarmente sentiti e condivisi dalla stragrande maggioranza degli Italiani.
Non a caso, proprio in virtù di quanto accaduto nel 2015, è pendente un processo avanti il Tribunale di Lucca che dovrà stabilire le responsabilità penali di parecchi protagonisti di quella vicenda.
Nonostante sia notoriamente contrario alle denunce per fatti inerenti il contraddittorio politico, stante la gravità assurda delle dichiarazioni rilasciate a mio danno, mi riservo di tutelare i miei diritti sia in sede penale che civile per l’aggressione ricevuta”.

“Siamo a esprimere solidarietà al nostro già candidato Sindaco Massimiliano Baldini, iscritto al nostro Movimento e a tutti coloro che sono vittime dell’ostracismo ideologizzato della Repubblica Viareggina, accomunati subdolamente a frasi ignobili da cui, appena rese note si sono immediatamente disoociati”, aggiunge Maria Domenica Pacchini, di Lega Nord: “Parlare di condanna al fascismo, da parte di squadristi organizzati alla lapidazione di chi non condivide la loro stessa visione utopistica del mondo è quantomeno incoerente. Questra frangia sempre più ridotta di scalmanati fine a se stessa, che cerca notorietà vampirizzando la visibilità di Salvini e Meloni e tracima strumentalmente dalla realtà, non può permettersi di manipolare affermazioni anonime e demenziali, dalle quali ci dissociamo tassativamente, riservandoci di valutere nei prossimi giorni insieme agli organi competenti, di precedere giudizialmente a tutela dei diritti del nostro Movimento e di tutti i nostri iscritti”.

“Il Movimento dei Cittadini per Viareggio e Torre del Lago Puccini nell’esprimere la piu’ ampia solidarieta’ e vicinanza al nostro Capogruppo in Consiglio Comunale a Viareggio Massimiliano Baldini per il violento, offensivo, irresponsabile ed infondato attacco ricevuto da Repubblica Viareggina, ribadisce con fermezza le posizioni politiche espresse da Massimiliano Baldini su sicurezza e contrarieta’ all’accoglienza dei migranti, anche nel corso della manifestazione di Massarosa”, lo scrive in una nota Daniel Griva: “Le deliranti dichiarazioni e minacciose dichiarazioni espresse da Repubblica Viareggina quest’oggi e da altri nei giorni scorsi, sono le sole vere responsabili di questo clima pesante che si e’ creato attorno ad una manifestazione pacifica e condivisa dai cittadini.Visto il tenore del comunicato di Repubblica Viareggina, ci riserviamo di tutelare le nostre ragioni anche in sede penale e civile”.

“Le minacce che leggo di repubblica viareggina sono il manifesto di una violenza che li contraddistingue da sempre. Parlare di “processare i razzisti” o dire che “niente resterà impunito” a cosa si riferisce precisamente? Io a Massarosa ho visto famiglie, giovani e anziani sfilare per la sicurezza in modo pacifico e ordinato. Non mi sembra ci sia nulla e nessuno da punire per questo e tantomeno qualcuno da additare come razzista”, scrive invece la consigliera regionale leghista Elisa Montemagni : “Ho già espresso solidarietà a Franco Mungai e alla sua famiglia e faccio lo stesso oggi per Zucconi (FdI), Baldini (Movimento dei Cittadini) e per chi ha organizzato una manifestazione voluta dalla gente e nata spontaneamente. Soprattutto esprimo solidarietà ai cittadini di Massarosa che si vedono minacciare e tacciare di razzismo solo per aver esercitato il loro diritto di manifestare per avere luoghi più sicuri in cui vivere e mi auguro che anche l’altra parte politica faccia lo stesso prendendo le distanze da certe frasi vergognose e non giustificate”.

1 comment

  1. Burla 22 agosto, 2017 at 16:27 Rispondi

    Signor Baldini, da cittadino massarosese presente al corteo il 18 agosto, vorrei ringraziarla per la sua presenza a massarosa, per la serietà ed impegno che lei ha dimostrato per questi temi che stanno a cuore della gente. Saluti.

Post a new comment

*