Rifiuti speciali usati per realizzare un parcheggio privato, sequestro in un cantiere edile

0

VIAREGGIO – Il Nucleo Investigativo del Corpo forestale dello Stato, con il supporto dell’Asl 12, ha svolto un controllo mirato su un cantiere edile di Viareggio, per il quale erano giunte circostanziate segnalazioni di presunti illeciti.

La sorveglianza sul cantiere si è protratta per alcuni giorni e, anche grazie all’impiego di tecniche investigative d’avanguardia, si è accertato che alcuni materiali provenienti da demolizioni edili del circondario venivano abusivamente trasportati e scaricati  in un’area destinata alla realizzazione di un vasto piazzale privato, per poi essere riutilizzati a scopo di riempimento, con livellamento del piano di campagna. Dopo aver accertato la natura del materiale di scarico, costituito da rifiuti speciali non pericolosi, il Corpo forestale dello Stato ha elevato al contravventore una sanzione amministrativa di alcune migliaia di euro e ne ha segnalato il nominativo all’Autorità Giudiziaria competente, per gestione illecita di rifiuti speciali.

Rifiuti speciali

I primi risultati così ottenuti hanno però reso necessario approfondire gli accertamenti sul piazzale in corso di realizzazione, per verificare se il conferimento illecito rilevato fosse solo un fatto occasionale ovvero costituisse una prassi consolidata di cantiere. Grazie alla disponibilità dei titolari delle opere e in contradditorio tra le parti, si sono quindi effettuati scavi mirati per verificare la qualità e il tipo dei materiali costituenti la massicciata del piazzale; da una prima osservazione dei saggi di scavo il riempimento è risultato costituito da uno spesso strato di rifiuti speciali, che sembrano provenire in gran parte da demolizioni edilizie e confermerebbero un illecita gestione dei rifiuti di tipo continuativo. Immediatamente posta sotto sequestro giudiziario, l’area soggetta a sversamento abusivo di rifiuti è attualmente a disposizione della Magistratura inquirente, che potrà così verificare le effettive caratteristiche del materiale impiegato e  scongiurare, tramite analisi di dettaglio, l’eventuale presenza di rifiuti pericolosi per la salute umana.

Nel nostro territorio sono purtroppo frequenti certe irregolarità nella gestione dei rifiuti, con evidenti rischi per la salubrità dell’ambiente e gravi illeciti amministrativi e penali. Il Corpo forestale dello Stato rammenta che i prodotti derivanti dalle demolizioni edili non possono essere impiegati per massicciate e riempimenti ma devono essere obbligatoriamente conferiti solo agli appositi centri di raccolta autorizzati.

No comments

*