“Ripartire dal futuro”, incontro della Crea con i candidati sindaco

0

VIAREGGIO – “L’unico modo per ri-partire è farlo con i giovani, perché solo così si ri-genera futuro”. Per questo la cooperativa sociale C.RE.A ha organizzato per venerdì 15 maggio una giornata di riflessione con l’obiettivo di rimettere al centro del lavoro sociale l’attenzione al mondo dei giovani, di sostenere sempre più diffusamente una cultura di protezione e promozione di bambini e ragazzi.

I lavori, che si terranno presso la Croce Verde di Viareggio, si apriranno alle 09,00 con la partecipazione di rappresentanti della Regione Toscana, della Società della Salute Versilia e del Comune di Viareggio.

Proseguiranno quindi con una tavola rotonda, condotta da Andrea Montaresi, mirata ad un’analisi condivisa dei bisogni emergenti del mondo dei giovani con la partecipazione di operatori Asl, insegnanti e dirigenti scolastici, psicologi e assistenti sociali che lavorano ogni giorno con e per i minori.

Saranno quindi coinvolti ad esprimere il loro punto di vista sul tema i candidati per le prossime elezioni amministrative alla carica di Sindaco del Comune di Viareggio, ai quali si chiederà in particolare quali politiche giovanili intenderanno realizzare una volta eletti.

Nel pomeriggio educatori ed operatori si confronteranno, a partire dalle loro dirette esperienze, sui vari aspetti della cura e tutela dei minori affrontando i temi della residenzialità, del lavoro di strada, dei servizi aggregativi.

L’ingresso è libero e gratuito; sarà rilasciato ai partecipanti un attestato di partecipazione.

La C.RE.A, impegnata fin dal 1991 nella gestione di servizi socio educativi rivolti a minori (comunità residenziali, centri diurni e aggregativi, attività territoriali e domiciliari) ha deciso di organizzare questo appuntamento per condividere la propria esperienza con quella degli altri soggetti e con l’intera comunità, nella convinzione che oggi sia fondamentale confrontarsi su questo tema per costruire il futuro della città e dei suoi cittadini di oggi e di domani.

No comments

*