“Risanare il dissesto e ricostruire la comunità”, Del Ghingaro inaugura la sede elettorale

0

VIAREGGIO – Inaugurata questa mattina in via Garibaldi, dietro al Municipio, la sede elettorale del candidato a sindaco Giorgio Del Ghingaro. ” Non sarà solo quello – spiega il politico appoggiato sia dalla sua lista civica che da quella di Rossella Martina, oltre che dalla senatrice Manuela Granaiola –  sarà soprattutto un luogo di incontro, un posto dove scambiarci idee per la città, una casa dove pensare insieme il programma di governo, concreto e vero. Ho sempre detto e ribadito che serve una grande azione collettiva per ridare a Viareggio la dignità che merita, noi dobbiamo impegnarci per questo”. Due gli obiettivi di Giorgio Del Ghingaro: risanare il dissesto e ricostruire la comunità.
“Sono certo – afferma – che tutti insieme ce la faremo. Il sogno è libero e non lo può fermare nessuno. Basta con lo scempio della deturpazione delle dune e del parco naturale, il nostro patrimonio verde deve essere preservato e tutelato e non deve soccombere all’urbanizzazione, mentre allo stesso tempo bisognerà curare ogni singolo aspetto della nostra città, dalle strade ai parchi pubblici, dal lungomare al mercato, dalla stazione al porto. Una città curata e ben tenuta sia per migliora la vita dei cittadini sia per investire in turismo, elemento vitale per l’economia. Vareremo un nuovo regolamento urbanistico in cui ognuno dovrà fare la sua parte,  tutti verranno ascoltati: niente più potere nelle mani del solo sindaco ma bensì una grande forza collettiva. Il blu del simbolo è il colore del mare, mentre il bianco sono le pagine che scriveremo insieme. Ognuno con un piccolo mattoncino potrà contribuire alla realizzazione di grandi costruzioni.” A quando il programma elettorale e le liste? “Facciamo una cosa per volta”, ha risposto il candidato alla poltrona di primo cittadino. Durante la presentazione della sede il candidato sindaco ha ribadito i propri obiettivi: risanare il dissesto e, in particolare, restituire a questa città la dignità che si merita. Viareggio e Torre del Lago, sostiene infatti Del Ghingaro, hanno la fortuna di possedere un patrimonio artistico e naturale di straordinaria bellezza; è da questa consapevolezza, quindi, che i viareggini, con forza e coraggio, devono ripartire. Il candidato sindaco, al proposito, sottolinea con forza l’importanza di un’azione collettiva unitaria, indispensabile per concretizzare il cambiamento. Per dare un segnale di innovazione, infatti, è necessario il contributo di ogni cittadino; proprio per questo la sede di via Garibaldi si propone di diventare luogo di incontro e di scambio, anche per la costruzione di un programma elettorale condiviso. Un programma che, però, dove essere sviluppato in base ad una serie di priorità, che Del Ghingaro delinea con precisione: Ambiente, Turismo e Cultura, Politiche Sociali. Viareggio e Torre del Lago possono riscattarsi, conclude il candidato sindaco: è una promessa che questa comunità può mantenere.

Presenti al “taglio” del nastro, oltre a tutto l’entourage, anche numerosi cittadini attirati dallo slogan, e personaggi del Pd come l’avvocato Fabrizio Miracolo, Moreno Grabrielli, Marzio Francesconi, Pina Ghiselli e Riccardo Roni: “Sicuri, si cambia”. Una festa, quella andata in scena nella sede, rovinata, purtropppo, da una tragica notizia: la morte di Grazia Benigni, storica dipendente comunale, deceduta dopo 3 mesi di travaglio e agonia all’Ospedale Unico Versilia, dove poco prima di Natale era stata ricoverata a causa di una terribile malattia che non le ha lasciato scampo.

Giorgio Del Ghingaro aspetta tutti i cittadini interessati alla prossima riunione, che si terrà venerdì 20 Marzo presso la salla della Croce Verde di Viareggio.

No comments

*