Rissa alla stazione, lo straniero ammanettato va in escandescenze

VIAREGGIO – A finire in manette per mano della Polizia è stato Said Rami, nato in Marocco nel 1982, in Italia senza fissa dimora, di fatto domiciliato a Viareggio in quanto sottoposto alla misura cautelare dell’obbligo di dimora, pluripregiudicato per reati contro il patrimonio, la persona e l’immigrazione clandestina. Ad arrestarlo sono stati gli agenti della Squadra Volante, per resistenza minacce violenza a Pubblico Ufficiale e danneggiamento aggravato.

In particolare il Rami è stato rintracciato dopo che lo stesso aveva preso parte ad una lite tra connazionali nei pressi della Stazione di Viareggio e, una volta accompagnato negli Uffici del Commissariato, inveiva e minacciava gli agenti di Polizia danneggiando peraltro i vetri di una porta.

L’arrestato è stato processato per direttissima nella mattinata odierna, presso il Tribunale di Lucca.

Lascia un commento