“Ritratto di una generazione. Il Collegio Mussolini come Universitas personarum”

0

VIAREGGIO – Una generazione che nel secondo dopoguerra ha improntato di sé la politica e la cultura italiana. Ventenni nel periodo tra il 1937 e il 1943, che hanno avuto l’opportunità di studiare insieme al Collegio “Mussolini”, accanto alla Scuola Normale Superiore di Pisa, e poi si sono ritrovati in guerra o nella lotta partigiana. Tra loro c’era anche Giovanni Pieraccini, viareggino, futuro ministro e senatore, a cui gli amici mandarono varie lettere dal fronte e da altre località italiane.
Venerdì 27 alle 17 nella sala di rappresentanza del Comune di Viareggio, si presenta il libro “Ritratto di una generazione. Il Collegio Mussolini come “Universitas personarum”. Lettere a Giovanni Pieraccini (1937-1943”, a cura di Ginevra Avalle, realizzato da Piero Lacaita Editore, libro voluto dall’Istituto di studi storici “Filippo Turati” di Firenze.
Dall’economista Giorgio Fuà, al magistrato Gian Paolo Meucci, al giurista e politico Emilio Rosini, all’avvocato e parlamentare Raimondo Ricci, al giornalista Massimo Monicelli ( fratello di Mario), all’amico Bindo Fiorentini, la corrispondenza di Pieraccini viene arricchita nel volume dai vari profili biografi .
La presentazione del libro a Viareggio è stata organizzata dall’associazione culturale “Versilia Unita”, di cui Giovanni Pieraccini è tuttora presidente, in collaborazione con l’Istituto di studi storici fiorentino e il Comune di Viareggio. Il volume sarà illustrato da Maurizio Degl’Innocenti, presidente della Fondazione di studi storici “Filippo Turati”, da Roberto Pertici, docente dell’ Università di Bergamo, da Mauro Moretti, docente dell’Università per gli Stranieri di Siena. Sarà presente la curatrice e concluderà l’incontro il senatore Giovanni Pieraccini.
La cittadinanza è invitata a partecipare.

No comments

*