Rocambolesco inseguimento della Polizia: denunciati due spacciatori

0

CAMAIORE – Nell’ambito dell’incessante attività svolta dalla Polizia di Stato in tema di prevenzione e contrasto all’uso delle sostanze stupefacenti, continua in maniera assidua il controllo del territorio messo in atto dal Commissariato di Viareggio. Nel pomeriggio di ieri una Volante del Commissariato di Viareggio sta perlustrando una zona nelle campagne di Capezzano Pianore, frequentemente segnalata come luogo abituale per lo spaccio. Poco dopo le 17 i poliziotti individuano un auto in sosta con un uomo a bordo e procedono al controllo.

Poco dopo si avvicina un’altra auto che, alla vista degli agenti, cerca di invertire la marcia, la stretta stradina non permette l’inversione di marcia, pertanto il conducente innesta la retromarcia e cerca di allontanarsi. Un poliziotto riesce a raggiungere il veicolo, si lancia all’interno  passando dal finestrino lato passeggero che è aperto. Ne nasce una colluttazione, l’agente con ancora ha le gambe fuori dall’abitacolo, riesce a staccare le chiavi dal quadro, l’auto si spegne e finisce in un canale che, fortunatamente, non è profondo. Il conducente del veicolo viene bloccato ed unitamente all’altro autista vengono accompagnati in Commissariato, dove vengono perquisite anche le loro autovetture. I due vengono identificati per M.M., di 31 anni, con precedenti per commercio di merce con marchi contraffatti e F.M. di 26 anni, entrambi cittadini marocchini con regolare permesso di soggiorno. Nell’auto del primo vengono rinvenuti, ben nascosti, dietro l’autoradio: quasi 15.000 euro in contanti; sul cruscotto un braccialetto in oro e tre telefoni cellulari. Nell’auto del secondo, nascosti in un pertugio ricavato sotto il cambio, vengono rinvenuti 8 confezioni di cellophane contenenti circa 10 grammi di cocaina.

Al termine degli accertamenti entrambi gli stranieri sono stati indagati in stato di libertà per detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente, FM è stato denunciato anche per resistenza a Pubblico Ufficiale.

I contanti la droga e il resto degli oggetti rinvenuti sono stati posti sotto sequestro.

( Foto di Letizia Tassinari )

No comments

*