Rogo all’alba, il bagno Aurora II distrutto dalle fiamme

0

MARINA DI PIETRASANTA – Letizia Tassinari – Fuoco all’alba, e un bagno, l’Aurora II, andato distrutto.

4Se i titolari, che vivono nella casa adiacente alla cabine avvolte e distrutte dalle fiamme,  sono salvi, lo devono al loro cane, Ola, un rottweiler, che ha iniziato ad abbaiare, svegliandoli.  Ma a dare l’allarme ai Vigili del Fuoco, intervenuti con quattro mezzi dal distaccamento di Viareggio, è stato il sindaco di Pietrasanta, Domenico Lombardi, che dalle finestre della sua abitazione a Capriglia ha visto le lingue di fuoco avvolgere lo stabilimento balneare sullla Marina, a Fiumetto, e si è precipitato sul posto assieme al comandante della Polizia Municipale, Giovanni Fiori.

12

Le trentuno cabine, e il bar, sono state rase al suolo dalle fiamme, e a stagione iniziata, è una tragedia per la famiglia che dal 1998 gestisce il  bagno.

Tania Gamba e il marito Piero Baldini, erano a letto nella casa attigua allo stabilimento balneare e poco prima che il cane li svegliasse avevano udito dei rumori, ma sul momento, e ancora nel sonno, hanno pensato che il collega del bagno adiacente stesse facendo dei lavori e non hanno dato troppa importanza al fatto. Solo quando sono usciti di casa si sono resi conto di quanto stava accadendo, e sotto i loro occhi le fiamme hanno ridotto tutto in cenere.

42

“Alle cinque ho sentito dei rumori -ha raccontato il marito della titolare alla polizia, intervenuta con una volante assieme ai vigili urbani e ai carabinieri -, ma mi sono riaddormentato. Poi, poco dopo, il cane ha iniziato ad abbaiare forte, ed è venuto in camera a svegliarci. Ho aperto la porta, e ho visto l’inferno”.

1

“Sono qui – ha detto il primo cittadino della Piccola Atene – per portare ai gestori del bagno la mia solidarietà e per assicurare loro la totale, e immediata, collaborazione dell’amministrazione comunale di trovare una soluzione urgente per cercare di affrontare la stagione estiva che e’ ormai iniziata”.

0

Un corto circuito? La mano di un piromane? Ancora ignote le origini del fuoco. La polizia di Forte dei Marmi, i cui uomini della Scientifica hanno effettuato i rilievi, non esclude nessuna pista. Saranno gli accertamenti a stabilire le cause dell’incendio.

 

No comments

*