Romanini: “La sentenza sulla Fervet favorisce i lavori per l’ asse di penetrazione”

0

“Accogliamo con soddisfazione la sentenza del TAR sulla vicenda Fervet che va a sciogliere un nodo creatosi ben 17 anni fa e che di fatto ha impedito in tutti questi anni, per mille cavilli e debole volontà politica, di chiudere una questione di rilevanza non solo privatistica ma anche di interesse collettivo quale è la prosecuzione della via delle Darsene, con la realizzazione del terzo lotto.

L’urgenza manifestata fin dal mio insediamento di terminare l’opera e lo strumento individuato da questa amministrazione si mostrano a seguito di questa sentenza assolutamente attuali e necessarie: la via dell’accordo procedimentale tra parte privata ed amministrazione potrà consentire infatti quanto prima di arrivare al risultato finale che consentirà alla città di avere il terzo lotto dell’asse di penetrazione e le sue pertinenze.

Con l’annullamento della variante del 1997 disposto dal TAR, il comune ha infatti l’obbligo – che è anche un’opportunità, da noi auspicata – di ridefinire le destinazioni ed i parametri urbanistici di quell’area.

I rapporti che questa amministrazione ha instaurato con il proprietario dell’area permetteranno di trovare una soluzione a questa annosa vicenda, alla luce di una sentenza che lascia spazio alla definizione di un accordo di pianificazione tra le parti, con una contrattazione che avevamo già avviato sempre nel rispetto degli impegni che abbiamo assunto nel programma elettorale del Sindaco in tema di urbanistica.

Per questa amministrazione la realizzazione del terzo lotto e della pista ciclabile con la sistemazione dell’area verde adiacente con piante ad alto fusto a protezione delle abitazioni, è una delle priorità al fine di migliorare la viabilità esistente, offrire un accesso più veloce al centro città ed al Porto, liberando dal traffico il quartiere ex campo d’aviazione.”

No comments

* VERIFICA SCRIVI I CARATTERI CHE VEDI NELL'IMMAGINE SOPRA