Romeo a Santini: “Il Comune è in dissesto, per colpa di chi?, cantava Zucchero…”

0

VIAREGGIO – “Per l’Help Center alla Stazione paga la Regione, e si rischia di perdere i finanziamenti”. Valerio Massimo Romeo, Commissario Straordinario del Comune di Viareggio, risponde al candidato sindaco Alessandro Santini ( leggi anche: Alessandro Santini: “Quanta fretta per l’Help Center alla … ) secondo il quale ’Help Center “andrà a “compromettere ulteriormente un luogo già critico sul fronte sicurezza, di giorno e di notte”. Come noto l’accordo con Fs per l’Help Center, che risale ai primi di febbraio,  prevede la concessione in comodato d’uso gratuito di due locali della stazione da destinare a questo servizio. Il contratto, che avrà una durata di 5 anni, riguarda due locali per circa 200 metri quadrati. Il primo, di circa 85 mq, al piano terreno ed il secondo, di circa 100 mq più vani accessori, al primo piano.  L’Help Center, posizionato nei locali al piano terreno, funzionerà come centro d’ascolto e offrirà alle persone in difficoltà che frequentano l’area ferroviaria un servizio di primo orientamento verso i servizi sociali della città (centri di accoglienza, comunità terapeutiche, associazioni specializzate) che avvieranno percorsi di assistenza personalizzati, mirati al recupero e al reinserimento sociale, in alternativa alla permanenza in stazione. Mentre nei locali al primo piano sarà aperta una casa di prima accoglienza in particolare per donne anche con minori in stato di difficoltà. L’apertura di un Help Center consentirà dunque di ridurre il disagio sociale nell’area adiacente gli spazi ferroviari, contribuendo anche al mantenimento del decoro della stazione. In sinergia con le forze dell’ordine favorirà un miglioramento della percezione di sicurezza sia tra i clienti sia nell’intera cittadinanza.

“Si tralasciano altre cose che sarebbero oggettivamente urgenti, come la ricerca dei fondi utili a mantenere in vita scuole materne e asili nido”, aveva rincarato ieri Alessandro Santini. “I servizi all’infanzia – controbatte Romeo – sono a carico del Comune che non ha i soldi. Per colpa di chi? Cantava Zucchero. Non per colpa mia rispondo io. Chi ha rivestito la carica di consigliere comunale non si é mai accorto che il suo comune andava in dissesto? E non ha pensato che il dissesto-cioè gestione non oculata del denaro degli altri- finiva per rovinare solo i cittadini? Comunque sia, stiamo cercando finanziamenti anche per questo”.

No comments

*